Archivi delle etichette: Oscar Luigi Scalfaro

ESCE DI SCENA IL CROMWELL DELLA REPUBBLICA . STA PER TORNARE LA MONARCHIA DC? di Antonio de Martini

” Giorgio il freddo” uno dei pochi napoletani che , come me, non gesticola parlando, ha rivestito un ruolo di ” Lord Protettore” del regime nella vana attesa che il Parlamento riuscisse a produrre qualcosa di simile a una legge elettorale ( l’attuale è stata dichiarata incostituzionale dall’Alta Corte) e un governo stabile che legiferasse e sfangasse il semestre di presidenza della UE.
Il semestre è passato e questo è tutto quanto è Napolitano riuscito ad ottenere a prezzo di un grave sacrificio di salute e familiare. Continua a leggere

Annunci

RILEGGERE LA NOSTRA STORIA: DIFESA CIVILE E INTELLIGENCE: PERCHÉ NON FUNZIONANO PIÙ E COSTANO TANTO DI PIÙ ? di Antonio de Martini

Il genovese Beppe Grillo chiede a gran voce che l’Esercito si occupi di non ben definiti personaggi ( legati alla Difesa Civile?).
Il Sindaco di Genova, Doria, ha attuato una difesa molto innovativa visto che ormai il diluvio è ormai una tradizione: da ligure purosangue ha colto il destro per aprire un numero di conto corrente e incassare qualche bajocco sull’onda della emotività nazionale e ricorda a tutti l’esistenza del Premio Bordighera con l’annunzio di una assoluta grande innovazione burocratica: ” l’autocertificazione con un minimo di dati”.
Le ” convergenze parallele” sono ormai rottamate.

Continua a leggere

IL CORRIERE DELLA COLLERA PASSA SU YOU TUBE . DOCUMENTI IN VIDEO ASSIEME ALLE ANALISI GEOPOLITICHE.

nell’intento di ammodernarmi cerco di imparare a inserire dei filmati nel blog. Chiedo a chi li ha già visti di pazientare un minimo. Buona visione a coloro che non li avessero visti.

LA SCELTA ELETTORALE DEGLI ITALIANI: BISANZIO IN ITALIA, SPARTA IN EUROPA. di Antonio de Martini

Se il PD volesse trattare con Grillo un accordo di governo con qualche probabilità di riuscita , dovrebbe sollecitare le dimissioni di Bersani e sostituirlo con Renzi. L’ultima frase elettorale di Bersani fu ” il vero nemico è Grillo”.
Renzi sembra invece capace di parlare una lingua meno ” antica”.

Da parte sua, Grillo ha già lanciato un guanto di sfida a Napolitano: senza attendere un invito che il cerimoniale ostacolerebbe, ha annunziato che sarà lui a salire al Quirinale per le consultazioni.
Esiste il precedente di Giovanni Negri – segretario del partito radicale ma non parlamentare – respinto da Oscar Luigi Scalfaro sulla soglia del Quirinale, in quanto il Presidente della Repubblica ( lo ha confermato Napolitano da Monaco di Baviera ) “ascolta le forze parlamentari uscite dalle elezioni”, non cittadini privi di mandato.

Continua a leggere

GIULIANO È CANDIDATO. SI CREDE AMATO. di Antonio de Martini

Ernesto Rossi , il creatore della locuzione ” i padroni del vapore” , nel 1948 disse una frase passata alla storia costituzionale italiana: ” mille volte meglio un mediocre Presidente della Repubblica che un geniale dittatore”.
Se vogliamo la democrazia, dobbiamo essere d’accordo con questa dichiarazione che col tempo si è rivelata saggia.
Giovanni Gronchi, Giuseppe Saragat e Sandro Pertini, Francesco Cossiga, uomini brillanti, sono stati più un problema che una risorsa per la fragile Democrazia italiana.
Luigi Einaudi, Giovanni Leone, Oscar Luigi Scalfaro, persone “tranquille”, hanno assolto al loro compito con ” dignità ed onore”.

La Democrazia è in realtà, cultura dei controlli. Controlli di legalità, di merito, di procedure.
Sotto questa luce, l’Italia è certamente una democrazia zoppa. C’è la libertà, ma non basta per farne una Democrazia, così come in Cina c’è il Capitalismo, ma non è un paese democratico.
Napolitano, dopo un periodo di ” tranquillità ” – in questo simile a Cossiga – ha preso in mano una situazione altrimenti ingestibile e sta facendo del suo meglio, considerando che ha 87 anni, non è in salute, ha problemi di vista ed è mal circondato.

Continua a leggere

SE I BOND TEDESCHI RENDONO ZERO, COME MAI LI COMPRANO? SPIEGAZIONE . di Antonio de Martini

La Germania, pur avendo lo stesso volume di ricchezza dell’Italia, ha un debito pubblico più alto.
Il debito tedesco, il piu alto di tutta la U.E., è di 2100 miliardi , quello italiano di 1900 e quello francese di 1700.
Vi siete mai chiesti come mai ci sono tanti filantropi che investono in Bond che rendono lo
zerovirgola?

Continua a leggere

IL 25 LUGLIO DI UMBERTO BOSSI. AMMAESTRAMENTI DA TRARRE. di Antonio de Martini

Il primo tempo supplementare della Prima Repubblica ( tranquilli, il secondo è alle porte) termina con le dimissioni di Bossi .
Continua, ” ininterrotta e asprissima” – ricordate il comunicato della vittoria ? – la campagna di sputtanamento degli avversari politici del ” nuovo corso” sostenuta dagli ex ministri dell’interno ( Scalfaro, Napolitano, Pisanu, Maroni) e di santificazione dei ” tecnici”. .

Continua a leggere

IN MORTE DI OSCAR LUIGI SCALFARO . LE DUE O TRE COSE CHE SO DI LUI. di Antonio de Martini

L’ultima pubblica manifestazione di Oscar Luigi Scalfaro e’ stata la commemorazione , da me organizzata, di Randolfo Pacciardi, tenuta nella sala della lupa alla Camera dei Deputati il 19 aprile scorso.
Il dirigente della Camera al quale dissi che avrei invitato l’ex presidente della Repubblica per commemorare la bestia nera della sinistra, ebbe un educato sorriso scettico ” se ci pensa lei….”

Continua a leggere

La guerra di Libia e l’Italia: tra disinformazione e Alto Tradimento

 Berlusconi ha iniziato  la disinformazione  lanciando negli occhi della opposizione la pagliuzza  dell’ammissione della rinunzia al nucleare in funzione antireferendum , così che la trave della guerra alla Libia è passata quasi inavvertita  anche grazie alla irresponsabilità di Giorgio  Napolitano, Continua a leggere

Pacciardi : cerimonia alla Camera dei Deputati nel 20 della scomparsa. La Storia è maestra

ZCZC3190/SXA
XPP97382
R POL S0A QBXB
CAMERA:  MARTEDI’ CONVEGNO CON FINI SU RANDOLFO PACCIARDI
 
   (ANSA) – ROMA, 14 APR – La Camera dei deputati ospita il
convegno ” Randolfo Pacciardi, un protagonista del Novecento”
che si terra’ martedi’ 19 aprile, alle ore 15,00, presso la Sala
della Lupa.
   Aprira’ i lavori il Presidente della Camera, Gianfranco Fini.
Interverranno Oscar Luigi Scalfaro, Franco Angioni, Antonio de
Martini, Giorgio Rebuffa, Paolo Palma. L’ appuntamento sara’
trasmesso in diretta sulla webtv di Montecitorio
(http: //webtv.camera.it).
   Il convegno e’ l’ occasione per presentare al pubblico
l’ archivio personale di Pacciardi donato alla Camera dei
deputati dall’ Unione democratica per la Nuova Repubblica e dalla
famiglia dell’ illustre esponente repubblicano nella persona del
nipote Franco Pacciardi.
   Il convegno tendera’ ad approfondire la figura, l’ opera e il
pensiero di Randolfo Pacciardi quale uno dei protagonisti del
‘900 italiano, sia nel suo ruolo di coerente oppositore del
fascismo e di combattente della guerra di Spagna a fianco dei
repubblicani, sia quale costruttore della Repubblica. Una
necessaria riflessione su un uomo che testimonio’ un’ idea alta
di repubblica e che animo’ il dibattito democratico, lasciando
insegnamenti di carattere culturale, etico e politico che
parlano ancora all’ Italia di oggi.
    Lo rende noto un comunicato di Montecitorio. (ANSA).
 CHI DESIDERASSE PARTECIPARE  DIA CONFERMA A IL CORRIERE DELLA COLLERA O DIRETTAMENTE A   cerimoniale.adesioni@camera.it  specificando “evento Pacciardi”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: