Archivi delle etichette: alemanno

ANCORA SULLE OLIMPIADI DA FARE A ROMA. POLEMICA TRA IL GENERALE CADORNA E UN ASCARO DEL SINDACO

Non ho mai letto il nome Andriani negli annali degli eroi d’Italia perché possa permettersi di dare del “grillo parlante” a Carlo Cadorna, il cui cognome risuona nelle aule scolastiche delle ultime quattro generazioni di italiani.
Sarebbe scusabile solo se il nomignolo dato a Cadorna volesse inconsciamente significare che l’Andriani stesso si consideri un Pinocchio,

Continua a leggere

Annunci

NO OLIMPIADI, NO PARTY

Questo professor Monti comincia a piacermi e sono tentato di mettere da parte il fatto che non abbia ottenuto un euro di sconto dai tedeschi. Continua a leggere

IL PROBLEMA DELL’ AFRICA. SOLUZIONE RAGIONEVOLE E NUOVA. COME NON SI E’ REALIZZATO IL PIANO DI AUTOSUFFICIENZA ALIMENTARE PER L’AFRICA. ADESSO LO FA LA CINA.

Qualcuno degli amici, ad ogni mia lamentela,  mi telefona o mi manda mail in cui sostanzialmente dice: ottime analisi, ma la diagnosi?  Oppure ottime idee, ma irrealizzabili. Questi commenti sono fioccati, specie dopo la mia analisi  apparsa ieri nel blog sul   malessere tunisino sfogato come sappiamo ( e non è finita).

un continente ricchissimo e un'Europa povera di idee

 

 Come principio etico personale, non mi lamento mai di un problema che non saprei come risolvere, ma credo di doverne dare la prova al crescente numero di amici che segue queste notizie che non troverebbe altrove.

A uso dei lettori amici, allego Continua a leggere

GEOPOLITICA DELLA FAME da Mogadiscio a Tunisi: finché c’è guerra, c’è speranza.

Nessuno ha veramente chiare le idee  su quel che succederà nei paesi  in via di (semipermanente) sviluppo e nel loro rapporto con noi europei.

Grazie   ad un periodo  svolto da Segretario Generale del COMITATO FAO e ad un amico poi scomparso e che rimpiango, Giovanni Posani, ho potuto fare una esperienza straordinaria :quella di osservare lo scandalo della fame in un mondo di abbondanza nella indifferenza dei più e l’infamia di una serie di organizzazioni e singoli che vivono sulla carità internazionale come gli avvoltoi si nutrono di carogne.

Ho avuto modo di osservare  da vicino i meccanismi che regolano il funzionamento  degli enti dell’ONU  che lottano contro la fame  – operano tutti a Roma – quali la FAO ( è il più conosciuto) Il PAM ( programma alimentare mondiale) e l’IFAD ( il più ricco).  Hanno responsabilità marginali,  messi come sono all’angolo dall’OMC ( Organizzazione Mondiale del Commercio), ma non fanno nemmeno il poco che potrebbero. Burocrazia si, passione, no. Continua a leggere

Alemanno deve saperlo:la raccolta differenziata è del secolo scorso e i fine settimana sono sacri

Sabato 9 ottobre alle 18 precise, passavano per via del Corso e per via Condotti , qui a Roma, due fiammanti mezzi per la raccolta dei rifiuti che sarebbe un vero peccato sporcare con

questo lavoratore non è da via condotti

  Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: