Archivi del giorno: febbraio 2, 2011

Le Reaganomics non sono di Reagan, ma di Regan

Molti commentatori ricordano che trenta anni fa “un attore di film di seconda categoria” – come lo definì il suo ormai dimenticato antagonista sovietico –  divenne Presidente degli Stati Uniti d’America e tagliando le tasse diede il via ad un  periodo di benessere  che gli americani oggi rimpiangono.

Il suo ministro del tesoro   (  fu anche capo dello staff della Casa Bianca) e quasi omonimo

Donal T Regan. Nessuno lo ricorda, ma oggi si dibattono le sue idee.

, Donald T Regan, è in realtà l’autore della brillante operazione e che vorrei citare per tre ragioni: Continua a leggere

Annunci

I banchieri non hanno capacità di autocritica. E sono anche un pò fessi. Parola di Gailbraith

Nell’ultimo trimestre dell’anno scorso, il complesso delle banche italiane ha assommato perdite per 50 miliardi di euro, ma non sembr pronto a rivedere le proprie posizioni. Non potendo dare fiducia alla  classe politica , cerchiamo conforto altrove.

Forse i nostri banchieri e economisti potranno darci conforto. Vediamo spesso  soloni della Bocconi, banchieri alla Passera,

da sinistra: Montezemolo,Profumo e Passera. Per Gailbraith sono più compatibili col burocratismo che con l'intelligenza

 lo stesso Profumo  che ha mutato ruolo ma non addetto stampa, rivolgersi a noi di teleschermi per ammonire, prevedere, offrire.

Propongo di dare un’occhiata in giro e fermare lo sguardo Continua a leggere

Perchè a Gheddafi non succede nulla?

Mi chiedono spesso ” come mai tutto è in subbuglio, tranne Gheddafi” e la Siria aggiungerei io.

In effetti, i  satrapi che stanno saltando, sono tutti  – e solo –  amici degli USA e dell’occidente.

Gheddafi è uno di quei stralunati notturni di cui la storia dell’islam non è avara. 

GHeddafi e due sue guardie del corpo. Pare siano femmine.

 Intanto, in quei paesi, essere “toccati” ( da Allah) suscita rispetto e non il rigetto che si registra da noi e , quindi, contribuisce al carisma.

 Questi personaggi lunatici saranno anche  pazzi, ma non sono  stupidi e spesso hanno motivazioni “nobili” nella ricerca e nella gestione  del potere.

Gli amici dell’occidente, ahimé, sono  spesso sedotti dallo stile di vita “consumista” e  cercano potere e denaro solo per se e parenti. Se non lo sono, lo diventano a causa della politica di lusinghe che tutti mettono in atto.

I filo occidentali,  mancano in genere  di  quella fierezza  nazionale che caratterizza i capi arabi  che restano in sella col favore delle popolazioni di riferimento.   Continua a leggere

MEDITERRANEO IN FIAMME:Marocco. i primi fuochi

Da una  fonte generalmente bene informata, apprendiamo che negli scorsi giorni  ci sono stati, in alcune città del Marocco, quattro suicidi spettacolari,

La consorte del sultano del Marocco Mohammed VI, principessa Lalla Salma. Era informatica originaria di Fez. Alla sua influenza si deve l'emanazione del nuovo diritto di famiglia che migliora lo status delle donne e che ha creato malumori tra i tradizionalisti. Un'altra bella moglie che potrebbe costare il trono

 come pudicamente si chiamano Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: