COME NASCE UNA PRIMAVERA ARABA ( SECONDA PUNTATA)

antoniochedice:

Novembre 2011.” L’Enough project” finanzia George Clooney ( per il Sudan e Sud Sudan) ed è finanziato dalla Lockeed Martin e dalla Boeing.
Come mai i due principali fabbricanti di materiale bellico del mondo finanzino campagne ” pacifiste” nei paesi non allineati agli USA è un mistero. O no?

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

SEGUE DAL POST PRECEDENTE

Descritto il cacciatore e la selvaggina, raccontiamo la caccia e le trappole.

Per poter intervenire, sia politicamente che militarmente, serve un fronte interno ” attivo” (e se non c’e, si crea) e un’opinione pubblica – domestica e internazionale – indignata.
Infatti il LORD LIBERATION ARMY che operava in Uganda ( dove e’ stato trovato petrolio e gli USA hanno mandato un mini presidio antiterrorismo), si e’ trasformato in LORD RESISTANCE LIBERATION ARMY, si e’ trasferito in Sudan ed ha iniziato le ostilità’. Cosa c’entra nostro signore in queste vicende può essere forse spiegato dalla presenza di missionari protestanti che a coppie girano l’Africa in cerca di anime da portare sulla retta via, sfuggendo alla noia della provincia americana.
Un esercito di liberazione che trasloca, ammetterete, che non si era mai visto, nemmeno in epoca di internazionalismo spinto.
E’ nato anche il JEM ( justice and equality…

View original 722 altre parole

ALLA RICERCA DELL’IDENTITÀ ITALIANA. di Massimo Morigi

antoniochedice:

Novembre 2013 inizia il dialogo sulla identità italiana……

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

Come in nessun’altra democrazia rappresentativa occidentale, l’Italia, con la sua involuzione verso il dominio delle oligarchie finanziarie, si presta alla più perfetta dimostrazione della “legge ferrea dell’oligarchia” di Robert Michels: se sul piano dell’enunciazione ideologica le élite al potere e i partiti politici dichiarano piena adesione alla democrazia, de facto, costantemente operano per una sempre maggiore restrizione degli spazi di libertà.

View original 478 altre parole

ALLA RICERCA DELLA IDENTITÀ ITALIANA. DIALOGO TRA MORIGI E STEFANINI

antoniochedice:

Novembre 2013 dialogo sulla identità italiana…..

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

http://corrieredellacollera.com/2013/11/23/alla-ricerca-dellidentita-italiana-di-massimo-morigi/
ALLA RICERCA DELL’IDENTITÀ ITALIANA. di Massimo Morigi
Come in nessun’altra democrazia rappresentativa occidentale, l’Italia, con la sua involuzione verso il dominio delle oligarchie finanziarie, si presta alla più perfetta dimostrazione della “legge ferrea dell’oligarchia” di Robert Michels: se sul piano dell’enunciazione ideologica le élite al potere e i partiti politici dichiarano piena adesione alla democrazia, de facto, costantemente operano per una sempre maggiore restrizione degli spazi di libertà.

View original 3.519 altre parole

IDENTITÀ E POLITICA. di Francesco Venanzi

antoniochedice:

Dicembre 2013 . Dando voce a un dibattito……

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

Non voglio scrivere un saggio e quindi sarò sintetico andando direttamente alle proposte. Se poi qualche idea verrà accolta, si potrà lavorare per farne un saggio fondato su motivazioni, riferimenti storici e bibliografici, altre esperienze, eccetera. I temi sono:
1)-Sviluppo, ambiente e cultura
2)-Occupare i disoccupati
3)-L’Iva sui beni del consumismo
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

View original 1.041 altre parole

RECENSIONE DI UN LIBRO UTILE E SORPRENDENTE SUI SOLDATI ITALIANI SCRITTO DA UN FRANCESE. di Mauro Marabini

antoniochedice:

testo del dicembre 2014

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

LA BRAVURE MECONNUE DES SOLDATS ITALIENS di Dominique Lormier edizioni ALTIPRESSE maggio 2014

Si tratta di un libro recente uscito nel maggio del 2014, scritto da uno storico francese, senza alcuna ascendenza italica, pubblicato da una casa editrice francese, distribuito con una certa ampiezza nelle librerie e su internet. A Monaco, dove vivo, si puo’ trovare alla FNAC.

View original 376 altre parole

GUERRE E FESTE DELL’ ISLAM: ISTRUZIONI PER L’USO. di Antonio de Martini

antoniochedice:

21 luglio 2012.

Originally posted on IL CORRIERE DELLA COLLERA:

Dall’Oceano Atlantico al Pacifico, in ogni paese mussulmano, con l’inizio del Ramadan
( il rovente ) si pratica un mese di digiuno diurno : niente acqua, cibo, sesso, sigarette – a meno che non si sia in guerra o troppo piccoli o anziani, malati o donne in stato interessante.
Dall’alba al tramonto, l’islam si ripiega su se stesso e ciascuno ha l’opportunità di meditare su se stesso e sul significato da dare alla propria esistenza.

View original 977 altre parole

Matteo Renzi c’è l’ha fatta. Parola di Credit Suisse. Se non è bravo, è fortunato. Ora cercheranno di liquidarlo. di Antonio de Martini

Quando presentavano un generale a Napoleone, l’estraneo diventato imperatore dei francesi, magnificandone le doti intellettuali e di carattere, lui invariabilmente chiedeva: si, ma è fortunato?

Vedendo le allegate recenti cartine Continua a leggere

USA-IRAN: IL PRIMO ACCORDO INTERNAZIONALE AD USO INTERNO PER ENTRAMBI I DUELLANTI di Antonio de Martini

Credo non sfugga a nessuno che entrambi i protagonisti principali dell”‘accordo storico”  ( il secondo della settimana) si siano risolti a smontare i propri bluff di politica estera per ragioni di politica interna. Continua a leggere

UNIONE EUROPEA & N.A.T.O: DUE MODI PER DIVIDERSI. SOLO LA NEUTRALITÀ CONSENTE L’UNITA NAZIONALE E LA CREAZIONE DI UN BLOCCO DI NAZIONI PACIFICHE.

Ormai siamo annegati da comunicazioni interessate di gruppi di paesi che aggregano i membri e li orientano a seconda della convenienza di pochi. L’ appartenenza alla NATO è giudicata superata dal 38% degli italiani ( PEW research) e l’Unione Europea viene regolarmente respinta da ogni referendum popolare ( Irlanda, Danimarca, Grecia ecc) che venga fatto Continua a leggere

14 LUGLIO 1789.LA RIVOLUZIONE IN UN SAGGIO DI BENIAMINO DI MARTINO. CI SPIEGA PERCHÉ, ANCHE OGGI, IL PEGGIO E’ PREFERIBILE ALL’IMMOBILISMO.

La Geopolitica non c’entra, ma la narrativa della rivoluzione francese contiene alcuni insegnamenti utilissimi oggi specie per l’Italia.  L’autore dimostra che la rivoluzione francese è stata molto sopravvalutata nei risultati e sottovalutata nei delitti. Essendo un reazionario, ma non un conservatore, sono molto d’accordo con l’autore di questo bellissimo libro.. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 691 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: