MEDIO ORIENTE : LA POLIZIA PAKISTANA AVEVA MULTATO OSAMA BEN LADEN PER ECCESSO DI VELOCITÀ. RISCHIO CHE NON HA CORSO LA COMMISSIONE DI INCHIESTA SULL’INCURSIONE DI ABBOTTABAD. di Antonio de Martini

http://corrieredellacollera.com
Magniloquentemente chiamato Ben Laden’s file ecco nel link sottostante il testo originale della commissione di inchiesta nominata dal governo pakistano per capire come mai Osama Ben Laden abbia potuto vivere nove anni in Pakistan in sei diverse localita senza mai essere identificato e come mai un reparto armato, munito di ben tre di elicotteri, abbia violato lo spazio aereo pakistano per duecento chilometri e – a missione compiuta durata oltre due ore – se ne sia ritornato per la stessa strada indisturbato.

la Commissione ha anche scoperto che la famigliola in trasferta era stata anche multata per eccesso di velocita da uno zelante poliziotto che non ha riconosciuto il grande latitante e perso così i cinquanta milioni di dollari della taglia posta sulla sua testa.

Come risposta al quesito dell’indisturbato raid americano, ( e della mancata pre-informazione da parte dell’alleato) dobbiamo accontentarci della patetica considerazione è che l’apparato militare pakistano di avvistamento era in ” peace mode“.Forse vuol dire che dormivano tutti.
Per la mancata pre-informazione,i commissari ci informano che gli USA temevano fughe di notizie, ammettendo quindi implicitamente l’esistenza di un canale di comunicazione con OBL ai vertici del Pakistan.

Credo , alla luce di quanto emerge da questo documento, ufficiale ma segretissimo, pubblicato da Al Jazira, che la domanda da porsi sia un’altra: come mai si sia permesso a un esercito di arruffoni pomposi e corrotti come quello descritto dai suoi stessi esponenti, di dotarsi di un armamento nucleare, negato agli europei in quanto tali , specie mentre era governato da un energumeno come il dittatore dell’epoca, generale Zia ul Hak.

La risposta a entrambe le domande è, a mio avviso, la corruzione.

In Pakistan è un fenomeno normale, all’AIEA ( Agenzia dell’Energia Atomica diretta da el Baradei per anni) , dovrebbe essere eccezionale ed essere oggetto di una severa inchiesta dell’ONU su come sia accaduto questo ed altri fenomeni similari.
Temo però che farebbe la fine dell’inchiesta su chi abbia usato agenti chimici in Siria: verrebbe insabbiata non appena dovesse profilarsi una verità sgradita.
Buona lettura.

http://www.aljazeera.com/indepth/spotlight/binladenfiles/2013/07/201378143927822246.html

I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • Jeff  Il luglio 11, 2014 alle 9:31 pm

    This is very attention-grabbing, You’re an overly skilled
    blogger. I’ve joined your rss feed and look forward to in search of extra of your
    fantastic post. Also, I have shared your site in my social networks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: