Archivi del giorno: giugno 8, 2013

DA LIBRE IDEE.ORG UNA ALTRA CONFERMA ALLA TESI CHE BISOGNA NAZIONALIZZARE LE BANCHE. LO DICE JOSEPH STIGLITZ E ORMAI ANCHE ALAN GREENSPAN. LO FECERO SVEZIA E NORVEGIA NEGLI ANNI 90. PERCHÉ NON NOI OGGI?

Privatizzazioni fasulle ne sono state fatte tante. Per alcune possiamo porre riparo . Per Telecom e per le banche è un imperativo morale nazionalizzare e privatizzarle nuovamente. Lo stato solo sulle fondazioni bancarie ci guadagnerebbe cento miliardi oltre alla pulizia morale da imporre.

IL CORRIERE DELLA COLLERA

«La notizia che la nazionalizzazione delle banche potrebbe essere necessaria anche secondo Alan Greenspan dimostra quanto la situazione sia disperata: come è evidente da tempo, l’unica soluzione è che il nostro sistema bancario sia rilevato dal governo, forse sulla falsariga di quanto fecero Norvegia e Svezia negli anni ‘90». Parola di Joseph Stiglitz, docente della Columbia University e Premio Nobel per l’economia. Nazionalizzare le banche: «Bisogna farlo, e farlo in fretta, prima che altri soldi vadano sprecati in manovre di salvataggio», dopo la catastrofe planetaria provocata da «anni di comportamenti sconsiderati, tra cui la concessione di crediti inesigibili e l’avere giocato d’azzardo con i derivati». Teoricamente, siamo già alla bancarotta: se il governo rispettasse le regole del gioco, sono moltissime le banche che uscirebbero dal mercato. Nessuno sa con certezza quanto sia grande il buco: almeno due-tremila miliardi di dollari, se non di più.

View original post 1.206 altre parole

Annunci

SECONDO IL SITO ISRAELIANO ” DEBKA” IL MINISTRO DELLA DIFESA MOSHE YA’ALON HA MENTITO AL PARLAMENTO SULLA SIRIA E ADESSO LA SITUAZIONE STRATEGICA DI ISRAELE È PEGGIORATA NOTEVOLMENTE. di Antonio de Martini

La capacità di autocritica è a mio avviso l’arma di difesa più potente che esista, sia a livello individuale che di stati.
Esistono persone che cercano ancora di vincere la battaglia di Stalingrado o quella di Canne.
Altri esaminano i propri risultati e comportamenti e ne traggono quotidianamente insegnamenti preziosi per la vita e quando è il caso, per la sopravvivenza.
Gli israeliani sono tra questi.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: