BLACK HAWK DOWN E FINMECCANICA PURE. PER FEDELTÀ ALLE ALLEANZE ( o per mazzetta già incassata) COMPRIAMO DAGLI USA. LORO COMPRANO GLI ELICOTTERI DALLA RUSSIA. IL CONTO NON TORNA. di Antonio de Martini

http://corrieredellacollera.com
Il Dipartimento della Difesa americano ha acquistato – a valere sul bilancio 2012 – trenta elicotteri Mi 17 alla russa Rosoboronextport per circa 572 milioni di dollari, per equipaggiare l’aeronautica afgana.
Questo artifizio contabile ha aggirato un blitz congressuale USA che proibisce, a partire da questa settimana e a valere per il bilancio 2013, acquisti dalla predetta società russa con la motivazione che i suoi prodotti vengono venduti anche al governo siriano che – secondo la proponente Rosa De Lauro deputata repubblicana del Connecticut – vengono usati per realizzare ” stermini di massa”.

John McCain ( Rep. Dell’Arizona) e John Cornyn ( Rep. Texas) sono saltati sulla vicenda col pretesto umanitario, in realtà per aprire la strada a una fornitura nazionale: ” I contribuenti americani non dovrebbero sovvenzionare indirettamente l’assassinio di civili siriani, specialmente quando esistono ottime alternative al negoziato con Rosoboronexport” ( John Cornyn ).
Evviva la sincerità.

Ecco il testo in originale:

American taxpayers should not be indirectly subsidizing the murder of Syrian civilians, especially when there are perfectly good alternatives to dealing with Rosoboronexport,” said Cornyn in a floor speech in June.”

L’alternativa è rappresentata dai Black Hawk americani che “richiedono , per la loro sofisticazione, comparata col grado di addestramento degli Afgani, un quinquennio di addestramento e una spesa quadrupla, mentre servono dall’anno prossimo” Ha replicato un assistente del Congresso che ha seguito l’intera vicenda.

I due sponsor principali della iniziativa, la De Lauro e il Senatore Blumenthal, sono entrambi del Connecticut, dove ha sede la Sikorsky Aircraft Corp che è la fabbrica del Black Hawk , si sono rivolti al ministro della Difesa Chuck Hagel ( assieme a un parlamentare dell’Illinois) per ottenere un rinvio o una sospensione per prendere in considerazione una ” offerta nazionale o europea” , ma invano.

Nel bilancio 2014 ci sono altri 250 milioni di dollari per ” Medium Airlift Aircraft Replacement” ancora “acchiappabili” da Finmeccanica.

Mentre non è chiara la motivazione per cui i siriani debbano essere ammazzati in esclusiva dalle armi che gli americani forniscono ai Jihadisti, mi è invece chiarissimo che la AgustaWestland ( Finmeccanica) non ha partecipato alla offerta da 575 milioni per gli elicotteri da fornire all’esercito Afgano. Sta ancora sperando di vendere un singolo elicottero alla Casa Bianca come da richiesta del Corriere della Sera.

È non mi è nemmeno chiaro il perché loro possono comprare aeromobili da guerra da una ditta russa con la motivazione che costano un quarto del loro prodotto nazionale , mentre noi non possiamo fare altrettanto coi caccia SU 35 che costano la metà dei famosi F35 sulle cui performances ormai è tempo perso soffermarsi.

A capo di Finmeccanica c’è un brillante poliziotto. Potrebbe iniziare con una bella inchiesta su chi sia il colpevole di questo tentato eccidio di operai e maestranze italiane.
Giustificherebbe la nomina con questa sola inchiesta.

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • gicecca  Il luglio 26, 2013 alle 12:37 pm

    Mi posso sbagliare, ma se la facesse -l’inchiesta- tornerebbe a fare il poliziotto o magari si scoprirebbe qualcosa per cui non farebbe più manco quello. GiC

  • Anafesto  Il luglio 26, 2013 alle 4:34 pm

    Privatizzare per fare cassa e alleggerirsi dal fardello del debito pubblico. “Non è escluso che il Tesoro decida di cedere quote di società pubbliche – incluse Eni, Enel e Finmeccanica – per ridurre il debito”, ha affermato Fabrizio Saccomanni, ministro dell’Economia, a margine dei lavori del G20 di Mosca. “Stiamo considerando che queste compagnie sono profittevoli e danno dividendi al Tesoro”, ha precisato in un’intervista a Bloomberg Tv, “così dobbiamo considerare anche la possibilità di usarle come collaterali per la riduzione del debito”.
    Se questa non è criminalità politica non so cosa possa esserlo.
    Finmeccanica perde in borsa, soprattutto a causa dell’incapacità e della disonestà politica dei politicanti nostrani e ci stanno già preparando a cedere i gioielli di famiglia per un pezzo di pane raffermo.
    Credo che, non ostante l’ignavia degli italiani, qualcosa debba avvenire entro fine anno, se perdiamo le nostre industrie strategiche, altro che Botswana che ci ha già superato nelle preferenze per gli investimenti!

    • antoniochedice  Il luglio 26, 2013 alle 5:40 pm

      Devi ” far pace col cervello” non puoi lamentarci contemporaneamente se vogliono vendere e se non vogliono vendere( usare come collaterali).
      Inoltre ti faccio un esempio dal tresette: io busso a coppe e tu rispondi a bastoni.
      Qualsiasi tema io tratti, te ne vieni con la vendita dei gioielli di famiglia.
      Erano gioielli ai tempi di Mattei. Da oltre trenta anni sono bigiotteria .

      • Anafesto  Il luglio 27, 2013 alle 7:34 am

        Non ci siamo mica.
        Volevo far notare quanto poco vale per i nostri politici Finmeccanica se non come bene da alienare.
        La nomina di De Gennaro come presidente mi lascia alquanto perplesso, non è lo stesso De Gennaro responsabile dei fatti del G8 di Genova?
        Quale esperienza può vantare nella conduzione di un asset così delicato un personaggio che da quanto si può evincere è potentemente spalleggiato da politici, gli stessi che hanno fatto strame degli asset principali della nazione.
        Finmeccanica, inoltre era partner nel progetto Eurofighter, dal quale si sta progressivamente ritirando con ricadute occupazionali non proprio indifferenti.
        Fimeccanica sta perdendo importanti ritorni tecnologici (Eurofighter) per avere come contropartita la costruzione delle ali di un cacciabombardiere (solo per il mercato europeo) dal futuro incerto (viste le premesse, gli ordini si stanno assottigliando e di parecchio).
        Il tutto va inquadrato nell’utilizzo come “collaterali” degli unici asset industriali nei quali, gioco forza, è necessaria la ricerca assieme alle idee.
        Mi sarò certamente spiegato male, ma non è possibile ogni volta fare un poema su retroscena noti; mi sembra che tutto concorra a ridimensionare internazionalmente ancora di più l’Italia (il discorso sarebbe decisamente più articolato).
        Da notare, per inciso, che l’Italia tecnicamente non sarebbe più membro del G8, sopravanzata, come si sa, dal Brasile e invece di cercare di svincolare gli interessi nazionali dalla sudditanza ad altre nazioni, grazie a una classe politica indegna, stiamo vincolandoci sempre più a nazioni che si comportano verso l’Italia esattamente come degli occupanti.

      • antoniochedice  Il luglio 27, 2013 alle 7:55 am

        1) Il tema del post era l’inadeguatezza commerciale di Finmeccanica e non l’indipendenza della ricerca o la competenza del Presidente. Si possono vendere anche i lupini se si ha intraprendenza. Se pensa che si giunga alla indipendenza con un colpo di bacchetta magica, si illude. In un periodo di riarmo generale Finmeccanica puo’ diventare un importante centro di profitto e di lavoro. Lei continua a lamentarsi di difetti insiti all’essere una societa’ pubblica e contemporaneamente si oppone alla privatizzazione, temendo con ragione che venga acquistata da stranieri.
        Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: