IMPAZZITO. di Marco Reis

http://corrieredellacollera.com
Bersani ieri al Tg. (1) Inizia seriamente sulla gravità della RECESSIONE: bravo, un uomo serio che sa come siamo messi. (2) Poi mette nel programma di governo una serie di minchiate che non c’entrano con la crisi e arrivano fino al matrimonio omosessuale: è scemo? (3) Infine spara l’idea-sfida a Grillo di regolamentare per legge I PARTITI ! Che c’entra? E’ matto? Perché si inventa un diversivo del genere –e così assurdo- proprio mentre Grillo fatica a tenere insieme i suoi ragazzini?
***
Bersani sta scherzando col fuoco. Mette tra le priorità alcune minchiate e i matrimoni gay per accontentare qualcuno, e spara la legge sui partiti per minacciare Grillo. Vuol dire che ha in tasca un po’ di potenziali transfughi del M5S appena ‘scautizzati’, e gli sta facendo sponda. Per questo Grillo risponde pubblicando sul sito le minacce a chi tradisce.
***
Detesto quelli che personalizzano la politica: sono semplificazioni dell’asilo Mariuccia. La politica segue linee di potere molto logiche, ancorchè poco visibili. Ma Bersani è impazzito.
Commissariatelo. In fretta.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • SC  On marzo 4, 2013 at 11:20 am

    Bersani e’ un pessimo giocatore di poker…. e’ palese che non ha le carte ed i suoi lo stanno per scaricare.

    • antoniochedice  On marzo 4, 2013 at 12:05 pm

      Gioca come un cane: quando ha avuto buone carte ha mosso troppo la coda…

  • urc  On marzo 4, 2013 at 12:54 pm

    Quanto a “minchiate” è da un po che non vi batte nessuno. Ricordate il precedente storico di Nicola di Lorenzo Gabrini detto Cola di Rienzo.

  • piero laporta  On marzo 4, 2013 at 1:44 pm

    ma no, lasciamolo lì, tutto il tempo che vuole 🙂

  • piero laporta  On marzo 4, 2013 at 1:51 pm

    A proposito di minchiate: oddio il populismo! Ecco i microborghesucci che con la boccuccia a culo di pollo si scandalizzano perché dal popolo vengono fuori energie che costringono i baroni, quelli finti e quelli di lignaggio, a fare i conti con la realtà.
    Cola di Rienzo morì e lasciò Roma meglio di come l’aveva trovata. Sarebbe meglio se stavolta invece di Cola morissero i baroni e i loro caudatari codardi.

    • antoniochedice  On marzo 4, 2013 at 4:21 pm

      Cari amici tutti,
      Grazie per gli interventi da cui si notano due cose:
      A) interesse immediato al cambiamento
      B) i differenziazione rispetto alla situazione reale. Non distinguiamo tra Europa e Euro; Tra BCE e la sua attuale maggioranza; indifferenza per i mezzi necessari a raggiungere lo scopo.
      Cercherò di presentare un riassunto ragionato del tutto.
      Poi torneremo tutti alla politica estera che ci vede più solidali..

  • Frank  On marzo 4, 2013 at 4:14 pm

    Più che dal popolo vengono da uno showman associato ad un pubblicitario.

  • SC  On giugno 18, 2013 at 10:15 am

    I leader del Pd se li scelgono tutti cosi’: ecco perche’ sono destinati a perdere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: