Archivi del giorno: ottobre 3, 2012

GRILLI PARLANTI

RICORDERETE CHE SEGNALAI LA MISSIONE DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA GRILLI IN CINA, INIZIATA CON GRANDI CERTEZZE E FINITA COL PASSIVO NETTO DELLE SPESE DI VIAGGIO.

A porre la pietra tombale alle insane ambizioni di questo piccolo burocrate palesemente giunto al livello di incompetenza, giunge la notizia che Jin Liqun – ignoto al portalettere ma seduto sui 480 miliardi del CIC (Cina Investment Corporation) di cui è il Board Supervisor, a margine di un convegno tenutosi martedi a Mosca, ha dichiarato che fino a che i paesi dell’Eurozona non avranno risolto i loro problemi sociali, fiscali ed economici, la Cina non potrà acquistare i loro Bond.

Continua a leggere

LA PRIVAZIONE DEL SONNO DA MARWAN BARGHOUTI A PAOLO GABRIELE : SECONDO UN ESPERTO, ALTERA IL CARATTERE E PUÒ PORTARE ALLA MORTE.

La corte di cassazione ci informa che in Italia, torturare una persona non è reato ( a meno che non esista un rapporto di lavoro sottostante, allora viene chiamato ” mobbing”)
Per chi si interessa di intelligence, non è una novità.
Gli Stati Uniti commissionarono una serie di ricerche sulla privazione sensoriale già negli anni 50 alla Università McGill di Montreal in Canada, che furono l’inizio di una serie di acquisizioni scientifico-criminali di cui non è mai stata data notizia ufficiale, come, del resto dei risultati dei test nei campi di concentramento nazisti, ai cui autori è stata assicurata l’impunità per evitare che testimoniassero.
L’unico testo interessante che ho rintracciato in materia di privazione sensoriale, è quello di Naomi Klein che ho trovato in francese e in inglese, ma non in italiano ( “The shock doctrine. The rise of the disastrer capitalism”. Knopf, Canada. Toronto) .
Per ovviare, ho chiesto a un brillante esperto del settore , il professor Francesco Peverini – direttore scientifico della Fondazione per la Ricerca e la Cura dei disturbi del sonno Onlus -una breve chiarificazione per i lettori del blog. Eccola.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: