Archivi delle etichette: hamid Karzai

A CAPODANNO IN AFGANISTAN FINISCE L’AVVENTURA . SENZA RISULTATI E SENZA GLORIA. di Antonio de Martini

Dopo tredici anni di scontri e bombardamenti, 3.400 soldati NATO morti e oltre un miliardo di dollari spesi in loco, finisce ufficialmente l’avventura afgana.
Sul posto resteranno Continua a leggere

Annunci

HOLLANDE A OBAMA. LA FRANCIA HA DECISO SI RITIRERÀ DALL’AFGANISTAN ENTRO L’ANNO. TERZA PROMESSA ELETTORALE MANTENUTA. di antonio de Martini

Terza promessa elettorale mantenuta e siamo nella prima settimana dall’insediamento del presidente francese. Continua a leggere

SCOOP : BARAK OBAMA FA VIAGGIO LAMPO IN AFGANISTAN.

Nel primo anniversario della eliminazione di Osama Ben Laden, c’era da aspettarselo.
L’agenzia TOLO , senza citare fonti particolari, annunzia l’arrivo a Kabul di Barak Obama per un incontro di vertice col presidente Hamid Karzai.

Continua a leggere

QUANTO VALE UN AFGANO SECONDO OBAMA E SECONDO KARZAI

L’Agenzia Associatedpress ha rivelato che gli USA hanno accettato il costume islamico di corrispondere il ” prezzo del sangue” per i sedici omicidi , realizzati in due distinte azioni omicide, dallo staff Sergeant Robert Bales : le famiglie hanno ricevuto cinquantamila dollari per ogni ucciso ed undicimila dollari per ogni ferito.
In precedenza, anche il governo di Hamid Karzai aveva corrisposto un indennizzo su basi più modeste: duemila dollari per ogni deceduto e mille per ogni ferito.
Nulla rispetto ai tre miliardi pagati dal colonnello Gheddafi per i 252 passeggeri del volo Pan Am abbattuto sull’Atlantico nei pressi di Lockerbie.
Il numero più impressionante uscito da questa vicenda, é quello dei militari di truppa americani affetti da turbe psicologiche: 31%.

USA E TALEBANI: ALTRO PASSO VERSO L’APERTURA DEL NEGOZIATO CON LA LIBERAZIONE DI ALCUNI OSTAGGI DETENUTI A GUANTANAMO E L’APERTURA DI UN UFFICIO DI RAPPRESENTANZA DEI TALEBANI NEL QUATAR. MA PER ORA LE CONCESSIONI SONO SOLO AMERICANE E DUE NUOVI AVVERSARI. PAKISTAN E AFGANI DI KARZAI.

Secondo il “Guardian” c’e stato un nuovo passo avanti nella preparazione di un eventuale negoziato tra USA e Talebani. Secondo me, il passo avanti lo hanno fatto solo questi ultimi.
Il presidente USA Barak Obama, ha dato il benestare

Continua a leggere

MORIRE PER MAASTRICT? VALE LA PENA SACRIFICARSI PER DIFENDERE QUESTA REPUBBLICA ?

Il nuovo anno inizia con due mosse americane: una di buon senso del team presidenziale e l’altra stupida della camera dei rappresentanti.
Il vice presidente USA Joe Biden, ha rilasciato una dichiarazione che definisce i talebani, “non necessariamente nemici”.
E’ certamente un altro segnale distensivo dopo quello – da noi già segnalato la scorsa settimana – della cancellazione del nome del Mullah Omar dall’elenco dei criminali ricercati dall’ FBI.
Questo gesto equivale a riconoscere che fare la guerra invece di presentare una normale richiesta di estradizione motivata per Osama Ben Laden, non e’ stata un’idea brillante e non sta portando alla vittoria, ne militare, ne politica.
Gli USA stanno evidentemente adempiendo a una serie di precondizioni per intavolare un negoziato di pace che faccia durare il regime afgano di Hamid Karzai, almeno per qualche settimana dopo il ritiro delle truppe della NATO.
La seconda novità’

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: