BCE: FINALMENTE STAMPA MONETA, MA CON IPOCRITA ESPEDIENTE PERCHÈ IL 20 LA MERKEL HA LE ELEZIONI. di Antonio de Martini

Dopo la moneta di platino da tre miliardi di dollari coniata dagli Stati Uniti , dove il problema è che hanno troppa esigenza di stampa e non riescono a star dietro alla produzione, abbiamo la BCE che non potendo ritardare ancora il “quantitative easing” ( aumento delle banconote in circolazione per contrastare la deflazione) senza correre il rischio di doverne poi rispondere, ha iniziato a stampare nuove banconote.

Il momento politico è delicato vista la vigilia elettorale della Germania ( maggior azionista della banca) che a settembre affronta le elezioni nazionali, ma soprattutto anche perché in Bassa Sassonia si vota per le regionali il 20 gennaio e il risultato rischia di influenzare le urne di settembre.

Come sappiamo, la Germania è guidata da una coalizione di democristiani ( CDU e CSU) e liberali del FPD.
I giornali ci dicono che la CDU – la CSU si presenta solo in Baviera – sta crescendo, ma non dicono che il FDP sta scendendo al 2% .
Il dato nazionale che ha consentito alla Merkel di governare, era del 12,5% per i liberali.
Se ne deduce che la Cancelliera è cresciuta a spese dell’alleato e che la coalizione potrebbe non sopravvivere alla prova di settembre. Si tornerebbe nuovamente ad una Grosse Koalition.

Un affrancamento della BCE dalla politica monetaria dettata finora dalla Germania, potrebbe influire negativamente sulle decisioni degli elettori che vedrebbero in ciò una sconfessione della Merkel e segnare il tramonto della egemonia democristiana.

Per superare l’ostacolo – il tempo è ormai prezioso – la BCE ha trovato l’escamotage: ieri Mario Draghi , dopo aver confermato il tasso di sconto allo 0,75%, ha spiegato che nasceva una nuova banconota da cinque euro, motivandone la produzione con la necessità di combattere la contraffazione e che nella cartina dell’Europa sul biglietto di banca mancava l’isola di Cipro aggregatasi in ritardo ai 27 partner della UE.

Due gli elementi che fanno pensare a una pietosa bugia: la banconota più contraffatta è quella da venti euro e non quella da cinque – ovvio, la fatica del falsario è la stessa e il valore, quadruplo – e la constatazione che la vecchia banconota potrà essere cambiata agli sportelli indefinitamente. Insomma, non sarà ritirata dalla circolazione. Siamo finalmente in presenza di circolazione aggiuntiva, e la Merkel potrà presentarsi ai suoi elettori in abito bianco.

Mi piace pensare che a un tedesco non sarebbe mai venuto in mente e che la Merkel, dopo ogni connubio, uccide i partners.

I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • patrizia mariani  Il gennaio 11, 2013 alle 11:11 am

    Sono d’accordo ! ad un tedesco non sarebbe mai venuto in mente ; per quanto riguarda la Merkel decisamente non la vedo nel ruolo di…. ape regina,ma è evidente che, soffrendo della sindrome da “Quarto Reich ” , ha saputo alimentare nei …crucchi la convinzione di essere i migliori,e questa sicurezza alimenta il consenso

  • abrahammoriah  Il gennaio 11, 2013 alle 11:19 am

    11 gennaio 2013

    Una applicazione di scuola della norma segreta del diritto internazionale (segreto di Pulcinella) che recita: “Pacta sunt servanda … rebus sic stantibus”. Un ottimo promemoria anche per gli odierni italici fanatici sostenitori del fiscal compact che, fosse mai veramente rispettato, getterebbe l’Italia in una inarrestabile spirale recessiva e nella separazione in diversi stati. Interessante, a questo punto, sarebbe la decisione su come il debito verrebbe ripartito. Ma in questa situazione non varrebbe più il suddetto articolo del diritto internazionale ma il famoso detto hobbessiano che, per fiducia nell’intelligenza e cultura dei lettori, si omette dalla citazione.

    Massimo Morigi

  • imbuteria  Il gennaio 11, 2013 alle 1:34 pm

    Reblogged this on Imbuteria's Blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: