La guerra di Libia: Mezzo mondo si allea con Cina, India e Russia in attesa di errori alleati.

Quando su questo blog il 2 febbraio scivevo di “Mediterraneo in fiamme” molti  hanno storto la bocca.Oggi la farsa della eroica guerra di liberazione della Libia  sta per passare dalle chiacchiere ai fatti.

Il Consiglio di sicurezza  ha approvato una risoluzione  ( la 1973) che  istituisce la NO FLY ZONE , ma lascia aperte tutte le possibilità: dal non fare nulla , alla guerra.  Ad onta di tanta ambiguità, metà del mondo si è astenuta, segno evidente che c’è qualcosa che non convince e non coinvolge.

Parlo di metà del mondo anche si si è trattato di apparentemente  solo  cinque membri del Consigli di sicurezza :  si tratta di Cina, Russia, Brasile, India ,  Germania  e Turchia (che non è nel consiglio  di sicurezza ma è contraria e per bocca dello stesso Erdoghan considera ” controproducente” ogni intervento) che da soli rappresentano oltre  3 miliardi di persone sui sei  di abitanti del Globo.

La NATO ha le mani legate dalla opposizione di Germania e Turchia e le nostre basi non potranno essere utilizzate da  terzi in forza di quel trattato. Non credo che il contratto  diretto ( non NATO ) di affitto agli USA  consenta loro di ospitare chi vogliono per azioni militari unilaterali.  Senza basi italiane niente NO FLY ZONE, ma anche qui non abbiamo saputo far valere  nemmeno la nostra posizione geografica.

 La NATO dimostra la sua inutilità anche logistica, dopo essere stata superata nel 1990 come esigenza strategica e dalla campagna di Afganistan, come capacità tattica.

A questi  paesi certamente  ostili alla guerra, si aggiungono certamente  quei paesi arabi – come dire – in via di “democratizzazione guidata” che non possono non essere contrari a interventi  militari esterni di cui rischiano, a breve, di essere il target : Yemen, Arabia Saudita, Bahrain,  Siria , Sudan e Algeria  e paesi islamici non arabi:  Costa d’Avorio, Chad, Iran, Uzbekistan, Kazakistan, Pakistan.

La  nuova  Tunisia , attraverso il portavoce del governo, Taieb  Bakoush, ha dichiarato ufficialmente  ” Questa non è una guerra tra Nazioni. Non ci sono i presupposti per un intervento dell’ONU”( cfr La Stampa di oggi pag 3). E sono altri 170 milioni di abitanti del pianeta Terra che non sono d’accordo.

Se il Giappone non fosse in tutte altre faccende affaccendato, dubito si sarebbe schierato dalla parte  degli anglofrancoamericani

 Non a caso Obama oggi è in Sud America per un giro in Brasile, Cile e Salvador. Vuole scongiurare  congiungimenti tra Brasile ( primo partner la Cina) e Venezuela ( primo partner la Russia)  e cerca di parlare di “ricchezza comune”, accordi e alleanza  commerciale  continentale  su  “energie rinnovabili  e nuovi carburanti”. I vecchi,  ad esempio il petrolio, li lascia da parte? Il Venezuela fa parte del continente?

Napoleone , durante la  battaglia di Austerliz ,  a  Gioacchino Murat che gli proponeva  una carica di cavalleria contro  gli austro-russi che stavano dividendo le loro forze, rispose che quando il nemico sbaglia, non bisogna interromperlo.  Lasciò che le separazione avvenisse e dopo attaccò, vincendo la più bella delle sue battaglie.

 Questa è , a mio avviso, la ragione per cui  Cina e Russia si sono astenute persino su una mozione blanda quale la 1973 delle Nazioni Unite, trascinandosi dietro i due  più grandi paesi emergenti del mondo quali India e Brasile.

Da questi nuovi equilibri  mondiali in formazione, l’Italia non ha recepito nulla e nulla vuole imparare. L’ultima lezione l’ha avuta nel 1943 e a quella si vuole attenere: tradire al momento opportuno,  mostrarsi zelanti e servili col vincitore e fornire “segnorine” come al padrone precedente.

Il fatto di esserci alleati , entrambe le volte,  con un farabutto ( scelta , entrambe le volte , provinciale , velleitaria e non sentita dalla popolazione) non giustifica nè  il tradimento nè il  “ravvedimento operoso” alla Badoglio della cessione delle basi a Francia e GB, visto che non si tratta di una operazione NATO ( nella NATO Germania e Turchia si oppongono e manca l’unanimità necessaria).

Anche Piero Laporta su “Italia oggi”” e su “Il Mondo”  sostiene che si tratta di un sostanziale tradimento degli interessi nazionali. E  il generale Carlo Jean, già consigliere militare del Presidente della Repubblica, Cossiga, e docente alla LUISS  su “Il Messaggero” di oggi  dice testualmente: che la fedeltà dell’Italia all’ONU   è ” tanto indiscussa che avviene anche a scapito degli interessi nazionali” e ancora: ”  “L’ecumenismo, al limite del “”masochismo narcisista ” ha spesso influito sulla nostra politica estera. Essa si è aggrappata ad una cosa che non esiste in natura: il multilateralismo”. 

 Il Generale  Fabio Mini su “Repubblica e   il generale USA Albert Joulwan ,( che comandò il SACEUR in Bosnia) in una intervista a “La Stampa”, non si soffermano sulle implicazioni politiche, ma  entrambi  – reduci di Bosnia – dicono che dopo ogni NO FLY ZONE  ha fatto sempre  seguito una occupazione con truppe di terra ( ipotesi questa  proibita dalla risoluzione ONU) e che in Bosnia si impiegarono 60.000 uominiChe sono ancora li aggiungo io.

Basteranno i mercenari della Legione Straniera di Sarkosì,  ridotti a quattro  mezze brigate di cui una già  di stanza a Gibuti? Si faranno coinvolgere i paesi arabi con invii di polizie internazionali?  Credo di no.

Gli Stati Uniti stanno usando   la stessa strategia di Bush jr , le stesse parole  d’ordine , ( Barak Obama ha usato il termine ” Coalition of the willing“) , con l’accortezza  però di non mettersi in prima fila per non attirare attentatori “indipendenti”,  i più difficili da intercettare.

 Ha mandato avanti i suoi alleati più fedeli e noi, in mancanza di una strategia e  per paura di non essere più considerato  l’ascaro fedele, ci siamo accodati frettolosamente e contro i nostri interessi che non saranno certo salvaguardati da Sarkosi e Cameron i quali  non  ci saranno nemmeno grati per la concessione delle basi USA in Italia.

Notevole  per indipendenza la posizione di Bossi, anche se la motivazione ci sembra  temporaneamente delimitata.

AVEVAMO L’OPPORTUNITA’ DI FARE LA MEDIAZIONE DEL SECOLO E POSIZIONARCI  IN POSIZIONE DI EQUILIBRIO TRA IL VECCHIO E IL NUOVO   e l’abbiamo sciupata per uno strapuntino  sul traghetto sgangherato di due potenze coloniali al tramonto,  in vigilia elettorale l’una e alla bancarotta l’altra.

In tutta questa vicenda, assordante il silenzio di Israele  e della Santa Sede. Complicità o disaccordo?

Passando infine  al provvedimento della  NO FLY ZONE per i suoi riflessi  pratici sulla guerra in atto in Libia,  si otterranno più morti dato che i combattimenti incrudeliranno perchè dalla guerra di movimento si passerà a quella di posizione  (i ribelli , imbaldanziti cercheranno di attaccare e entrambi i contendenti  si nasconderanno negli abitati usando i civili come scudi), gli impianti petroliferi , finora risparmiati , saranno le vittime principali.

La flotta alleata  potrebbe affrontare attacchi  terroristici nelle linee logistiche ( porti di Gabes e Tobruch), la guerra, meglio guerriglia,  si estenderà via terra verso il Chad, dove Francia e Libia si sono già confrontate per quasi dieci anni. Russia e Cina, con asiatica perseveranza aspettano il loro momento.

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • Armando Stavole  Il marzo 19, 2011 alle 5:13 pm

    “Casus Belli”, “Homo homini lupus”, “Jus ad bellum”, e cosi’ via nella logica degli imperi di tutto il momdo. Sia durante la loro crescita che nei loro colpi di coda prima di dissolversi.
    Oggi si aggiunge la globalizzazione ove il capitale finanziario non ha patria od impero da servire.

  • ITALIANO  Il marzo 19, 2011 alle 11:38 pm

    è UNO SBAGLIO INTERVENIRE CONTRO LA LIBIA DI GHEDDAFFI.GLI U.S.A. E LA NATO,COMPOSTA DA INGHILTERRA,FRANCIA,ITALIA,CANADA VOGLIONO PRENDERE IL COMPLETO POTERE NEL MEDITERRANEO E CERCANO DI USARE I POPOLI PER DOMINARE LE NAZIONI STRANIERE METTENDO DEI POLITICI FILO AMERICANI. PRIMA IRAQ,AFGANISTAN,POI EGITTO ADESSO LA LIBIA,DOMANI L’IRAN E LA COREA DEL NORD IN FUTURO LA CINA ED IL CONGO PER LE SUE RISERVE DI URANIO,UTILI PER LE CENTRALI NUCLEARI OCCIDENTALI AMERICANE,INGLESI,FRANCESI ED ITALIANE.MEGLIO GHEDDAFFI CHE UN POLITICO LIBICO FILO AMERICANO.
    GHEDDAFFI RESISTI! W GHEDDAFFI.
    SICURAMENTE QUESTO COMMENTO VERRà POSTO A CENSURA O A DENUNCIA,ALTRIMENTI L’IPOCRISIA OCCIDENTALE DELLA LIBERTà DI IDEE E PAROLA NON SAREBBE UNA REALTà.NOI ABBIAMO UNA DITTATURA AMERICANA CHE DOMINA LA NOSTRA POLITICA DAL 1945 MA QUESTO NON LO SI VUOL FAR SAPERE.DOPO LA DITTATURA DI MUSSOLINI E DEL FASCISMO,ABBIAMO UNA DITTATURA AMERICANA,PRIMA SOSTENUTA DAL VATICANO E DALLA DEMOCRAZIA CRISTIANA,POI DALLA SINISTRA DEGLI IMPRENDITORI ED OGGI DALL’IMPRENDITORIA DELLA POLITICA DI DESTRA. OCCIDENTALI FILOAMERICANI I PEGGIORI IPROCHITI E SCHIAVI DEL MONDO.L’UNICA VERA GUERRA VA FATTA CONTRO OBAMA ( FALSO E MANIPOLATORE ) E CONTRO LA SUA NAZIONE CHE PARLA DI PACE,LIBERTà E DEMOCRAZIA SOLO PER MANIPOLARE LE PERSONE MA IN REALTà CERCANO PETROLIO,NUOVI TERRITORI PER LE BASI MILITARI AMERICANE,NUOVI POPOLI DA SPENNARE DOVE APRIRE I NUOVI MAC DONALD’S E VENDERE LA COCA COLA . ADESSO LA DEMOCRATICA AMERICA INVIERà I SUOI SICARI DELLA C.I.A. PER ZITTIRMI ED ELIMINARMI O CHIEDERà AI NOSTRI POLIZIOTTI DI FARE UNA COSA DEL GENERE. è QUESTA LA DEMOCRAZIA AMERICANA E ITALIANA.SVEGLIA!

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 4:18 am

      Non ti censuriamo perche’ muovi accuse, ma non insulti. La tua competenza in tema di politica estera risulterebbe avvantaggiata dallo scrivere la parola” ipocriti” correttamente, ma forse e’ l’emozione del momento.
      Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

  • Armando Stavole  Il marzo 19, 2011 alle 11:59 pm

    La CIA non si spreca a zittire ne’ chiede di far zittire le persone che delirano. Esse non possono mettere in pericolo ne le potenze esistenti ne quelle future, esse si limitano a fare solo rumore ed a deviare l’attenzione dai veri problemi.

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 4:19 am

      Bravo, mi piace . Scrivilo alla CIA

  • silvio tambu  Il marzo 20, 2011 alle 10:23 am

    l’italia non si doveva far coinvolgere,dai guerrafondai,vedi iraq

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 11:00 am

      Vero. Scrivi a Frattini o a Berlusconi. Il capo eunuco.

  • Maurizio  Il marzo 20, 2011 alle 11:42 am

    Nel 2009 abbiamo stipulato un trattato di amicizia Italia-Libia,in cui si sottoscriveva,tra l’altro,che l’Italia non avrebbe mai compiuto gesti ostili contro la Libia,nè avrebbe permesso l’utilizzo delle sue basi per ostlità nei suoi confronti.Gheddafi è al potere dal 70,abbiamo scoperto solo adesso che è un feroce dittatore? O sottoscriviamo i trattati con la stessa leggerezza come facemmo nella prima e seconda guerra mondiale? L’Italia avrebbe avuto l’obbligo morale di non mettere a disposizione le basi, ma di proporsi come autorevole mediatore per la composizione della guerra civile libica. La storia insegna che ,laddove subodoriamo la possibilità di accostarci alla mensa dei probabili vincitori,anche solo per farci gettare miseri avanzi,non esitiamo mai.

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 1:02 pm

      E’ la democrazia bellezza !

  • lalocandadicilindro  Il marzo 20, 2011 alle 12:49 pm

    Sono pienamente d’accordo con la tua analisi.
    Rimane veritiera la frase di Giulietto Chiesa: “siamo i vassalli dell’Europa”.

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 1:06 pm

      Chiesa ha visione ristretta: siamo i servi di chiunque e anche” pe’ senza denari” come dice la canzone ” ‘e spingule francese”

  • virginia  Il marzo 20, 2011 alle 1:27 pm

    La nostra politica estera, sempre mediocre e provinciale, si distingue con questo governo per velleitaria grullaggine.Anche gli altri paesi difettano in varie maniere, discorso qui troppo lungo. Non era necessario un atteggiamento tanto servile nei confronti di Gheddafi per difendere i nostri interessi eccetera. Oggi siamo in una posizione critica, non ci piove, e comunque vada ne riceveremo danni economici.Quanto all’immagine, lasciamo perdere.
    Quelli che però criticano la scelta “interventista” ( anche a “fregarsene” dei poveri libici bombardati dal loro capo) non hanno prospettato razionali alternative, che dubito ci fossero. Continuare a “non disturbare” Gheddafi? Negare le basi? Dire agli altri paesi europei che avremmo deciso qualcosa a guerra civile finita? Dite, dite…

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 1:38 pm

      Dovevamo proporci per una mediazione – esclusa fin dal primo giorno da Frattini ( forse il fidanzato non voleva).

  • eugenio  Il marzo 20, 2011 alle 1:35 pm

    sono d’accordo che potevamo essere gli interlocutori previlegiati per una mediazione e berlusconi poteva tornare a tripoli di persona. abbiamo appena rinsaldato l’amicizia con gheddafi ed il solito berlusconi rovina tutto con la sua spavalderia, con la stessa testa di mussolini che voleva salire sulle spalle del vincitore! anche per il dittatore berlusconi è arrivata la fine!

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 1:40 pm

      Ormai e’ passata la buriana. Nessuno aiutera’ pi’ a mandarlo via, non ti illudere

  • JURM Ben ISman - Ioannoni Giovanni  Il marzo 20, 2011 alle 1:44 pm

    Siamo messi di fronte a noi stessi, affrontiamo la porta dello spavento supremo dove tutto si dissolverà e ci porterà alla nuova RI-NASCITA, facciamolo senza paura tenendoci idealmente tutti mano nella mano DALLA PRIMA ALLA ULTIMA ANIMA FIGLIO DI DIO SULLA TERRA.

    Non affanniamoci per il domani, non abbiate paura.

    Chi più ne ha più ne metta, basta che non si dimentichi ricchi libagioni annaffiati da buono e abbondante vino, inizino anzi proseguano canti e balli con le migliori inebrianti musiche e l’allegria contagi e accompagni alla nuova destinazione TERRA, gente gioiamone, non abbiate paura.

    GESU’ CRISTO CI SORREGGE E ACCOMPAGNA ALLA NUOVA TERRA RI- GENERATA PREDISPOSTA DA NOSTRO PATER DEUS.

    Prima che il caos sopraggiunga, metto da parte il ragiona-mento e la costruzione intellettuale per ritrovare e riconoscere definitivamente casa esteriore e interiore nel Tempio Tabernacolo del mio cuore, dove ritrovo pace, dove ritrovo silenzio, dove ritrovo Amore Infinito Avvolgente, dove ritrovo DIO UNO IN SPIRITO, QUALE UNICO NOSTRO CREATORE.

    Mi con-cedo e abban-dono a DIO UNO, QUALE NOSTRO UNICO CREATORE, che possa essere eternamente suo strumento Terreno e Celeste.

    AMATI FIGLI DI DIO, SI PRENDA ATTO. ( messaggio sublime e conforto totale ) (Abbiate Fede e fiducia, non affanniamoci per il domani )

    Dell’Imminente Ascensione nei Cieli in Corpo, Mente, Anima e Spirito per i Figli di DIO ad opera di Gesù Cristo che ci Salverà dall’annientamento per poi essere Reinseriti sulla Terra una volta Purificati e Rigenerati, noi saremo tramite la Divina Discensione di nuovo posti SOPRA la SUPERFICE della Nostra Meravigliosa Nuova Terra Rigenerata e in un Nuovo Cielo Inseriti sempre ad opera di Jesus Cristus nostro Signore.

    Si Preghi con Fervida Fede in DIO UNO ONNIPOTENTE in attesa del Ritorno della Venuta del Signore Jesus Cristus nostro Salvatore.

    IN NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO GENERATORE DI MARIA MADRE DI DIO, COSI’ SIA, ( dove nella Tradizione più antica implica che lo Spirito Santo possa coincidere con il principio Generatore Femminile. )

    ABBIATE FEDE E FIDUCIA, NON AFFANNIAMOCI PER IL DOMANI !

    ===========================================================================================

    Brevissima Riflessione di Monsignor Antonio Riboldi :
    DIO è davvero un grande Oceano di Amore che a parole è impossibile conoscere.
    A noi Lui chiede di avere Fiducia nel suo Amore e di Amarlo con tutte le forze.
    E’ quello che conta più che le nostre parole sempre tanto povere.
    Fede e fiducia, non affanniamoci per il domani !

    ================================================================

    Benedetto e felice è colui che si leva a promuovere i migliori interessi dei popoli e delle tribù della terra, ancora: Ci si deve gloriare di amare il Mondo intero quale unico Paese e L’Umanità quale suoi cittadini”.
    Bahà’ù’llàh

    =======================================================================

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 1:58 pm

      amen
      Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

  • kok54  Il marzo 20, 2011 alle 6:53 pm

    Cina …DITTATURA COMUNISTA CON VISO UMANO secondo i stati occidentali che temono un ribaltamento di forze non solo militari quanto sul lato economico
    Russia ..UN STATO SOTTO LA DITTATURA DI PUTIN E LE sue FRANGE
    Brasile , India ,alzzano la voce per fasi vedere nel mondo
    Germania .. DOVE L CANCELIERE NON SA COME PARASI IL SEDERE VISTA LA PERDITA DI FIDUCCIA DEL SUAO POPOLO
    Turchia … UN POVERO PAESE CHE SPERA DI POTER FAR PARTE DALLA COMUNITA EUROPEA …secondo me , MAI

    e vi siete dimenticata , LEGA di Bossi , i padani i migliori e i angeli custodi di Berlusconi-
    Secondo me l’Italia a scelto la mossa giusta . Era ora che si decidesse da che parte sta . La differenza tra Berlusconi e Sarkozy e che il primo si occupa con le opere di carità verso le “ragazze deboli, disponibili e povere ” e non in in ultimo caso e stressato della fantasma Boccassini mentre Sarkozy sta per mettere l’impronta indelebile sul Mediterraneo . Rispettare l’art.11 della Costituzione o interpretarlo ognuno al modo suo e un rischio morale nel confronto delle nazioni che chiedono aiuto per uscire dalla dittatura . Io so bene cosa vuol dire questo articolo della vostra costituzione . Nel nostro paese ci avete lasciati da soli ma per fortuna che la Francia e l’America non ci ha dimenticati .
    So che e sempre meglio stare dietro il fronte . se la prima linea cade ce sempre tempo di ritirata
    se la prima linea sfonda allora anche quelli di dietro vengono risucchiati quindi una piccola fetta della torta ce sempre pronta …
    poteva essere una mossa del governo ( se non fosse presso con la difesa del loro capo ) vista la ritirata della Lega . loro stano con la Germania ma mangiano seduti a questo tavolo che si chiama Italia . Che schifo!
    Loro ce l’hanno duro ma solo per i meridionali … e immigrati . a proposito di questi poveracci . L’Italia si e scordata che un profugo ha il sacrosanto diritto di chiedere l’asilo politico nel primo paese in qui arriva dopo la fuga dal suo paese ?
    La carta ONU e diventata un optional per l’Italia e con lo slogan ci invadono i barbari crea panico e confusione . Ma Berlusconi con tutti i suoi soldi perché non costruisce un grande campo profughi invece li spende a BUNGA-BUNGA ? non dico di aiutare delle famiglie bisognose di lavoratori che non ce la fanno più ?

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 6:58 pm

      Hai molte idee ma confuse.
      Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

  • kok54  Il marzo 20, 2011 alle 8:20 pm

    nella mia ignoranza il mio e un commento, e un mio parere . Confuso sarai te . Io vedo cosi gli avvenimenti attuali e non e colpa mia che sono diverso di te o di altri come te . E il mio punto di vista , di uno che non e nato in un paese democratico , e che a dovuto guadagnarsi la libertà di parola con il fucile . FARE L’EROE O IL CONSIGLIERE SEDUTO DAVANTI AL TELEVISORE E MOLTO FACILE . COMBATERE NEL VERO SENSO DELLA PAROLA PER I TUOI DIRITI NON E DA TUTTI . andare in piazza , insultare i poliziotto , rompere le vetrini o sfasare macchine ,BENDATI o nascosti dentro a un casco non e da me .

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 8:37 pm

      Questo post e’ gia’ pi ‘ chiaro. Continua.

  • kok54  Il marzo 20, 2011 alle 9:12 pm

    Se questo bell paese che mi ha adottato avesse bisogno , quanti di noi sarebbero pronti per sacrificarsi la vita Io , anche se ho 56 anni sarò pronto a difendere il paese dove le mie figlie vivono e vivranno . Una guerra l’ho fatta e farò anche la seconda se sarà bisogno . E bellissimo tornare accasa con la fronte alta . E durissimo essere fiero del tuo papà morto per la patria ma sei fiero lo stesso ma merita vivere intensamente per il tuo paese.

    • antoniochedice  Il marzo 20, 2011 alle 9:51 pm

      Dove hai fatto la guerra?

  • demodittaturasistematica  Il marzo 21, 2011 alle 2:17 am

    IRAQ, EMIRATI ARABI(ORMAI CONQUISTATI PSICOLOGICAMENTE) ADESSO MANCA LA LIBIA…E’ da anni che gli USA programmano quest’attacco per la predominanza dei bacini petroliferi… Tanto Francia, Inghilterra ed USA non subiscono la pazza immigrazione libica, l’Italia sicuramente ne uscirà (come sempre) da vittima (petrolio,gas,immigrati ed eventuali bombardamenti,visto che abbiamo come sempre fatto la figura dei traditori), ed a tutto ciò si aggiungono crisi su crisi e grosse lacune da parte dei nostri politici su molti fattori di retroscena. Non ci sono parole, le coalizioni si stanno formando pian piano, ed ora non ci resta altro da fare, potremmo solo calcolare i giorni che mancano al mondo per essere teatro di nuove aspre lotte

    http://demodittaturasistematica.wordpress.com/

  • Psycho-Trutzy  Il marzo 21, 2011 alle 10:07 am

    La cosa incredibile è che gli italiani bombardano la Libia ed il presidente Napolitano afferma che l’Italia non è in guerra!!Ci trattano come degli stupidi!

    • antoniochedice  Il marzo 21, 2011 alle 11:05 am

      Ognuno ci tratta secondo il suo metro

  • kok54  Il marzo 21, 2011 alle 11:31 am

    e non ha tutti i torti se ci tratta come stai dicendo te . Il nostro comportamento sulla politica interna ed esterna lascia di pensare che siamo davvero dei rimbambiti o ignoranti. VEDI LA CLASE POLITICA COMPOSTA DI PUPAZZI , UOMINI DI CHE CARTA VANNO COME LE BANDIERE , SECONDO IL VENTO DI GUADAGNO . SI VENDONO SI COMPRANO , LA DANNO PURE( E SPERO CHE SA A CHE COSA MI RIFERISCO ) . Quando il tuo ( nostro ) paese accetta di essere preso in giro dal primo ministro e ancora peggio , di accettare trovando scuse come ” e la sua vita privata e può fare quello che i pare basta che ci porta su il paese ” Allora cosa vuoi che pensino gli altri stati ? Quindi da noi e normale e privato quello che , nei altri stati occidentali e non solo e categoricamente RIPUDIATO . Bisogna distinguere la guerra di conquista ( vedi tutti gli stati colonialisti inclusa l’Italia ) dalla guerra di difesa dei civili ( diventati rivoluzionari , quindi combattenti ) che desiderano liberarsi dalla dittatura . Smettiamo con le vittime civili che stano a difendere questo bastardo . Una volta che questi hanno un fucile in mano non sono più civili . Sono vaccinati e sanno che nelle guerre ci sono vinti e vincitori , quindi morti o sopravvissuti .

  • Salvatore  Il marzo 21, 2011 alle 11:49 am

    chissà quale guerra ha fatto kok…

    comunque non penso ci fosse nulla di etico nell’intervento di bossi ma solo di, ehm, come dire, il solito polpettone demagogico che sputano da 20 anni?

    • antoniochedice  Il marzo 21, 2011 alle 11:54 am

      Pensa a cosa dobbiamo attaccarci per trovare motivi di speranza…

      • Salvatore  Il marzo 21, 2011 alle 12:04 pm

        e lo so che siamo messi male.
        probabilmente si prospettava un periodo di governo fiacco e come dire, cugini, alleati, parenti prossimi, o come vogliamo chiamarli, scalpitavano per scavalcare l’eni a nostro “danno” dato che da 40 e passa anni spalleggiamo gheddafi (della serie: con una mano facciamo i democratici e con l’altra affari poco puliti)…

  • kok54  Il marzo 21, 2011 alle 1:22 pm

    ciao salvatore ,
    21.12.18989 Bucarest ….questa data ti dice qualcosa ? questo per essere chiaro e coerente com me stesso quando parlo dei momenti brutti della mia vita , riguardanti la guerra . 9 compagni di qui 4 amici di infanzia sono morti acanto a me . Tutti sparati alla nuca e al collo . per chi non ha passato momenti del genere e INIMAGINABILE . Levi l’elmetto e ti trovi nella mano un pezzo di cranio , spingi con tutte le forze sul foro provocato della pallottola nel del collo del tuo amico e ti rendi conto che e tutto INUTILE …. e tu spari verso la sagoma a forma di uomo da dove credi che si e sparato ma , quando ti avvicini al posto dove e caduto il presunta terrorista ti rendi conto che tutto e stato una scenografia , tutto e stato calcolato ai minimi dettagli . AI SPARATO UN INOCENTE , nel caso nostro malati di testa usati come esche …dai servizi segreti del nuovo futuro presidente della Romania libera …. questa e una parte della mia storia di rifugiato politico rumeno in Italia . attenzione ; NON HO MAI CHIESTO NIENTE DALLA STATO ITALIANO E NON MI HANNO DATO NIENTE A PERTE LA LIBERTA DI EXPRIMERMI , SUL PIANO SOCIALE , INTELECTUALE , ECONOMICO E MORALE . sono venuto in Italia perché mi sentivo e mi sento ancora legato a voi come popolo latino . Ho sofferto moltissimo al inizio per motivi di integrazione . Non per i rapporti inter umani ( non avevo motivi ) ma per quelli riguardanti il lavoro che segnava la mia sopravvivenza in un paese straniero .

  • kok54  Il marzo 21, 2011 alle 1:33 pm

    ritorno per dire la mia riguardo al tuo commento ; …comunque non penso ci fosse nulla di etico nell’intervento di bossi ma solo di, ehm, come dire, il solito polpettone demagogico che sputano da 20 anni?….
    Quello che dice bossi e quello che pensa Berlusconi . Quest ultimo parla attraverso la voce di bossi e minaccia attraverso i suoi giornali faziosi e puzzolenti di dittatura mediatica … Da una parte Berlusconi accetta l’interventi militare ma da l’atra perte la sua forza politica decisiva alza la voce nel senso completamente opposto .

  • Giovanni  Il marzo 21, 2011 alle 4:26 pm

    Non siate allarmisti. Qualcuno leggendo questo articolo potrebbe pensare ad un attacco da parte di Cina e Russia (che si sono semplicemente astenute) ai danni delle nazioni intervenute in Libia.

    Comunque non capisco ancora perché si continua a dare tanta importanza a quel decrepito (moralmente, fisicamente e politicamente) di Bossi.

  • andreamignosa  Il aprile 26, 2011 alle 12:20 pm

    confucio non ha sbagliato i fatti gli danno ragione guai se si attacca uno stato sovrano puo’ allontanare le relaZIONI DI PACE FRA I POPOLI Tanto il petrolio ha i giorni contati

    • antoniochedice  Il aprile 26, 2011 alle 12:35 pm

      Anch’io vorrei avere i giorni contati come lui…

  • joe  Il aprile 28, 2011 alle 3:39 pm

    Sono contrario alle “escalations” la storia ci insegna che non portano,assolutamente alla pace ma solo a decenni di sangue,vedi II Guerra Mondiale, Korea, Viet Nam,Irak, Afghanistan. Sono del parere che proprio l’Italia non doveva impelagarsi in questo ultimo teatro di guerra, perche’ di guerra si tratta,spero soltanto che altri Stati non intervengano a favore di Gheddafi, per noi sarebbe gravemente oneroso essendo sulla linea del fronte, non dimentichiamolo,mentre il resto dell’Alleanza è piuttosto…. lontana dallo scenario di guerra.

    • antoniochedice  Il aprile 28, 2011 alle 3:48 pm

      Parole da iscriversi nel bronzo….

      Antonio de Martini Senior Partner

      Incentive Spa V.le Liegi 37 00198 Roma tel. +39 06 85354376 (diretto) tel. +39 06 844811 (ric.aut.) fax +39 06 84481390 mob. +39 335 6415485 mailto:ademartini@motorimentali.it http://www.incentive.eu nome Skype: antonio.demartini

  • ulisseclisse  Il settembre 2, 2011 alle 10:01 am

    L’Italia è un fantoccio nelle mani dei sionisti,come del resto sono usa,europa e tante altre nazioni del mondo.M. Vanunu(vedi video su you tube) ha detto:”israele è nazista e razzista e vuole distruggere il mondo,compreso il popolo ebraico”:Vedete video”EBREI ortodossi contro israele” e”obiettori di coscienza in israele”.Vi renderete conto che in israele vi è una “orrenda dittatura”.Abbattono Gheddafi(come Saddam)per estendere l’orrenda dittatura.Creano false democrazie(usa, europa)ove il popolo comanda sempre meno e ha sempre meno diritti.Deformano la verità e manipolano il dna delle persone(morbo di down, autismo,haitzmer,etc)rendendo tutti sempre meno capaci di intendere e di volere.Perciò impongono gli ogm e medicinali che”producono continuamente altre malattie”.Vedete il video”KENNEDY e le sette segrete” ove J.F. Kennedy disse:”spietati criminali si stanno impadronendo degli usa e quindi del mondo intero”.Questi criminali spietati non hanno in nessuna considerazione la vita umana,a qualsiasi etnia questa possa appartenere.Probabilmente questi criminali sono”così spietati”perchè non appartengono alla “razza umana”.E i politici ad essi asserviti sono come gli ogm(modificati geneticamente)perciò possono tradire continuamente il loro stesso popolo.Cercate”RIMA LAYBOW,RON PAUL,DAVID DUKE,GIULIETTO CHIESA,PAOLO BARNARD,DR.MATTIAS RATH,TRENTA SOPRAVVISSUTI DI AUSCHWITZ,si comprenderà che il nwo è comandato da malvagi con l’intento di asservire e distruggere ogni popolo.

  • antoniochedice  Il gennaio 11, 2014 alle 10:59 pm

    L’ha ribloggato su IL CORRIERE DELLA COLLERAe ha commentato:

    Questo post del 19 marzo 2011 è il più letto del blog con oltre 5.400 lettori. Mi permetto di ribloggarlo. Per i nuovi lettori a dimostrazione della precisione di analisi e capacità di previsione. Fidati del corrieredellacollera.com perché ti informa con indipendenza di giudizio. All’epoca non si sapeva nemmeno che a combattere erano gli inglesi e i commandos francesi. Lo dirò nel post del giorno dopo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: