DETTAGLI STATISTICI sull’Italia di oggi. Nulla che disturbi i manovratori.

L’Istat  ha fatto la foto degli italiani: c’è qualche dato che fa meditare: 18% degli italiani è laureato contro il doppio di laureati nei paesi UE., il 5% fa sport con regolarità, facciamo l’amore 110 volte l’anno ( considerando la legge statistica di Trilussa o fanno sesso neonati e moribondi, oppure la fascia centrale di età se ne fa tre al giorno) anche considerando che oltre il 55% dichiara  almeno un episodio di  infedeltà.Insomma tante belle statistiche. Pare che produciamo un kg di immondizie al giorno e spendiamo da 400 a 700 euro al mese per mangiare.

C’è tutto, tranne l’informazione che cercavo: quanto paghiamo di tasse e vorrei anche la comparazione con gli altri paesi europei.

L’articolista poi, si meraviglia che gli stipendi medi – tra 1000 e 1500 mensili siano tra  i più bassi della UE. Deve aver dimenticato la premessa iniziale che abbiamo anche la percentuale di laureati più bassa della Unione Europea e che il 46% ha raggiunto il diploma della scuola dell’obbligo. Questo forse spiega la mediocrità dei programmi televisivi e l’attitudine al litigio dei politici davanti ai telespettatori.

 Tra i laureati,  ci sono anche i falsi laureati, i laureati honoris causa, i laureati” rapidi”  per corrispondenza ( come il vice sindaco di Roma ) e quelli che si sono laureati solo dopo aver fatto ( o mentre facevano)  una esperienza da ministro della ( di questa) Repubblica.  A questi si aggiungono i laureati in medicina nelle università siciliane e calabresi.  Sono come i militari e i mafiosi: entrano in paradiso dalla porta dei fornitori.

Mancano alcune statistiche qualificanti quali a desempio  la densità delle forze di polizia. Eccola: ci sono in Italia un poliziotto ogni 550 abitanti, contro un poliziotto ogni 110 abitanti della Turchia che pure passa per uno stato sicuro e forcaiolo ( e ha in corso una guerriglia).

Manca ogni accenno alle tasse che si pagano: più o meno dei nostri viini d’oltralpe? Peccato, l’Istat non lo dice. In cambio potrete sapere

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • Alberto Zignani  Il febbraio 9, 2011 alle 6:51 PM

    C’è qualcosa che non va nel numero di poliziotti per abitante in Turchia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: