IRAN: RIPRESA DEI RAPPORTI COMMERCIALI CON L’ITALIA

Federica Mogherini ha fatto ieri una dichiarazione importante anche ai fini della ripresa economica italiana.

La normalizzazione ( e quindi lo scongelamento dei beni) con l’Iran è ormai questione di poco.Noi italiani stati il primo fornitore di beni e servizi dell’Iran per lunghi anni e abbiamo tutte  le carte in regola per tornare al nostro posto.

Per aiutare le imprese italiane a recuperare il tempo perduto dobbiamo mobilitarci in quanti siamo in grado di operare  su quei mercati complessi e irti di trappole posate dai concorrenti delle merci italiane: Moda, Design, Arredamenti di interni ed esterni,  meccanica e meccatronica,  attrezzature sportive, alimentari, aeronautica satellitare, sono tutti prodotti per cui siamo apprezzati nel mondo.

Nella seconda decade di febbraio mi recherò a Teheran per un viaggio esplorativo e di ripresa di contatti, nonché per organizzare fiere e mostre dei nostri prodotti consentendo agli operatori italiani di riprendere contatto con i clienti.

Se qualche imprenditore o  impresa fosse interessata a penetrare in un mercato amico ma sconosciuto, mi contatti.

Costì commisurati ai risultati. ( antoniodemartini@gmail.com)

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • Mauro  On gennaio 12, 2016 at 2:09 pm

    Che sia il caso di promuovere il vino italiano,soprattutto il prosecco?

    • antoniochedice  On gennaio 12, 2016 at 2:24 pm

      Se avesse mai letto le poesie di Omar El Kayam sulle delizie del bere vino, non farebbe questa domanda.

  • Mauro  On gennaio 12, 2016 at 5:14 pm

    Chi é Omar El Kayam?

    • antoniochedice  On gennaio 12, 2016 at 6:32 pm

      Un grande bevitore

  • marco v.  On gennaio 13, 2016 at 10:54 am

    Sig. De Martini le posso chiedere a che titolo andrà in Iran? Potrebbe essere considerata una stupida domanda, ma non la conosco personalmente, non so però se di questi tempi sia una buona cosa recarsi in M. O., nulla contro l’Iran che credo sia un Paese interessantissimo e, come dice lei, sconosciuto.

    • antoniochedice  On gennaio 13, 2016 at 11:39 am

      Uno sconosciuto che chiede a uno sconosciuto il perché di un viaggio in un paese sconosciuto ai più.
      Mi pare un racconto di Kafka…..

      • marco v.  On gennaio 13, 2016 at 8:03 pm

        La prego di scusarmi, ha ragione, la mia era una stupida domanda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: