IN CASO DI GUERRA STARE FUORI. IN CASO DI PETROLIO, STARCI IN MEZZO

cari amici, ecco una mia intervista a “la Finanza sul web ” che cerca di spiegare perché dobbiamo interessarci al Levante mediterraneo ed ai suoi problemi e perché in caso di guerra sarebbe saggio evitare di partecipare ai giochi delle grandi potenze planetarie che – dopo aver combattuto fino all’ultimo iugoslavo prima  e siriano poi  –  cercano altri destinati al sacrificio.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • Carlo Alberto Graziani  On gennaio 18, 2014 at 1:27 pm

    Caro Tonino,
    ho visto (e ascoltato) la tua interessantissima intervista sul “mare di petrolio e gas” nel Mediterraneo e mi piacerebbe capire come, in relazione alle prospettive che tu sottolinei, vedi due questioni fondamentali: la questione dell’unità europea, alla quale abbiamo dedicato insieme il nostro impegno giovanile e non solo giovanile) e la questione ambientale, che oramai da tempo mi impegna pressoché totalmente.
    Un abbraccio
    Carlo Alberto

    • antoniochedice  On gennaio 18, 2014 at 5:37 pm

      Caro Carlo Alberto,
      Lieto di avere di tanto in tanto tue notizie, vediamoci se ti riesce di passare per Roma. Tornerò sull’argomento che ti sta a cuore.
      Intanto ti rimando al fatto che noi volevamo l’Europa dei popoli, non una cosca di banchieri.
      Poi era necessario mettere ordine in casa prima di sposarsi con gli altri partner.
      Infine se da un male deve sortire un bene, la Merkel sta massacrando una classe dirigente che io avrei messo volentieri al muro. Poi sarà più facile ricostruire. Certo, con l’adozione di questo sistema di macelleria sociale pagano milioni di cittadini, a mio avviso non innocenti, perché hanno per anni snobbato chi li voleva mettere in guardia, per votare i partiti che sappiamo ( per le ragioni che conosciamo) e sostenere i sindacati che ora li lasciamo massacrare senza reagire.
      Non è questa l’Europa che volevamo. Se ti andasse di parlare di come uscirne, parliamone coram populo e torniamo a confrontarci. Le idee ci sono.
      Per l’ambiente, non mi ritengo competente a suggerire programmi. Per me dovrebbe essere un problema di polizia : chi inquina paga e va in galera.

  • ilcassiere  On novembre 21, 2014 at 7:58 am

    L’ha ribloggato su bankillere ha commentato:
    ARRIVA LA CONCLUSIONE DEL NEGOZIATO CON L’IRAN DEI CINQUE MEMBRI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA ONU PIÙ LA GERMANIA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: