CRIMINI “BUONI” CONTRO L’UMANITÀ : IL BLOCCO NAVALE E L’EMBARGO.

Abbiamo già scritto che l’arma della fame è molto più potente di un  conflitto condotto con armi nucleari.

Pubblico su questo tema inesplorato, uno studio scovato dall’inesauribile Alberto Ritteri  che ci offre il link sottostante.
tema: L’arma della fame.
Il blocco navale e le sue conseguenze sulla popolazione civile (1915-1919)
Con questa divulgazione colgo tre piccioni d’un colpo: faccio conoscere l’efficacia di questa arma che viene sottovalutata dai più, grazie all’autrice ed al tipo di pubblicazione dove fu edito dimostro che a soffrirne sono solo donne e bambini e metto a nudo la perfidia delle procedure falsamente rigorose con cui si procede per uccidere milioni di bambini innocenti e donne inermi.
Nel dopoguerra, il blocco navale si è evoluto diventando anfibio e chiamandosi embargo con un ulteriore aggiornamento:mentre prima si applicava alle merci e al traffico marittimo, adesso si applica anche al traffico aereo e alle transazioni finanziarie di qualsiasi genere. Si blocca anche l’acquisto di cinquanta chili di latte in polvere destinati a un Ospedale o un finanziamento alla Croce Rossa ( o mezzaluna rossa) internazionale.
Quanto queste “misure di sicurezza” siano inutili è dimostrato dai continui “buchi “nella sicurezza tradizionale in tutto il mondo, dalle disavventure delle guardie presidenziali ecc.
Questo blocco finanziario rende impossibile far operare un figlio all’estero o mantenere un ragazzo agli studi in un paese terzo.
Nei casi in cui l’embargo venga applicato a una grande potenza, esso ha una chiara valenza militare simile alla funzione dei Picadores nella corrida: fanno sanguinare il toro il più possibile per indebolirlo il più possibile prima che il torero scenda nell’arena ad affrontarlo.
In Irak, gli addetti alla operazione Oil for Food ( ufficialmente una operazione umanitaria che permetteva di vendere petrolio per comprare generi di prima necessità verificati dalle Nazioni Unite) che ha arricchito più di un potentato, hanno sotto la copertura dell’ONU portato il paese  da novecentomila nuovi nati all’anno alla metà, trasformando il paese con l’incremento demografico più forte del mondo ai “livelli europei” proibendo l’importazione persino dei pneumatici per le ambulanze e i ferri chirurgici. Il funzionario ONU addetto a queste scelte era una , evidentemente glaciale, donna inglese.
Quando l’ONU  ( e la Camera penale internazionale) cesseranno di essere la foglia di fico dei crimini dei membri del Consiglio di Sicurezza, sarà un gran bel giorno.

 

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • SC  On aprile 17, 2015 at 3:35 pm

    Quel giorno e’ ancora lontano.. purtroppo

  • Anafesto  On aprile 17, 2015 at 4:34 pm

    Qual’è la traduzione letterale dalla neolingua di “una, evidentemente glaciale, donna inglese”?
    Penso che queste perifrasi, o termini politicamente corretti, possano essere apprezzati solo da chi ha ben sviluppato l’humor inglese.
    Credo che in questi casi dire pane al pane e vino al vino, sia quantomeno apprezzabile, magari sbattendo pure il mostro in prima pagina.
    L’occidente, oramai detestato da tre quarti della popolazione mondiale per quanto spera ancora di non essere ripagato con la stessa moneta?

    • antoniochedice  On aprile 17, 2015 at 6:30 pm

      Non è humour inglese e non è politicamente corretto.

  • google  On aprile 26, 2015 at 9:38 am

    Open up Source Blog site – Open up source at Google from news regarding Google’s open source tasks
    and also programs.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: