LA RASSEGNA DELLA STAMPA INTERNAZIONALE DEL SABATO 21 FEBBRAIO , di Gianni Caccarelli

Un rapporto del McKinsey Global Institute di questo mese (feb 2015) evidenzia che tutte le maggiori economie hanno oggi un rapporto di prestiti (rispetto al PIL) più elevati rispetto al 2007.

Il debito globale negli anni successivi, fino a oggi, è aumentato di 57 trilioni (o 57 mila miliardi) di dollari, e il rapporto globale debito/PIl è aumentato del 17%. Il che pone nuovi rischi per la stabilità finanziaria e può ridurre lo sviluppo economico globale.

Ciò vale sia per i debiti degli Stati (passati da 33 mila a 58 mila miliardi), sia per le famiglie (da 33 mila a 40 mila miliardi) e per le imprese (da 38 mila a 56 mila) e per il settore finanziario (da 37 mila a 45 mila miliardi di dollari). Il rapporto deficit/PIl è aumentato in tutte le 22 economie più avanzate considerate dal rapporto, a volte anche di 50 punti percentuali.

Il rapporto Mc Kinsey si concentra su tre aspetti principali: l’aumento del debito dei Governi, che in alcuni stati ha raggiunto livelli tali da non poter pensare a una riduzione con mezzi convenzionali; l’aumento dei debiti delle famiglie, con nuovi picchi nei Paesi dell’Europa del nord e in alcuni paesi asiatici; e l’enorme aumento del debito cinese alimentato dal settore edilizio e bancario.
http://www.mckinsey.com/insights L’idea di base pare sia che l’unico modo realistico per eliminare i debiti sia di farne altri.

Con una puntualità degna di miglior causa l’emittente France5 ha mandato in onda martedì 17 febbraio (il giorno dopo la riunione fallita tra Eurogruppo e Grecia) una “docu-finction” dal titolo: “Bye-bye l’euro”, cronaca su cosa avverrebbe concretamente se la Francia fosse costretta ad abbandonare la zona euro. La fonte definisce “édifiant” tale programmazione.
http://www.mediapart.fr/journal/economie Indossare i salvagenti prima del naufragio porta sfortuna ?

Il numero di arresti all’aeroporto di Canberra in Australia è triplicato nell’anno passato a causa di particolari misure di sicurezza e dell’impiego di tecniche molto sofisticate per l’individuazione di oggetti proibiti. Anche negli aeroporti di Sidney e di Melbourne il numero di arresti è aumentato rispettivamente del 189 e del 50% rispetto all’anno precedente. Uno di responsabili ha anche detto che gli arresti solo raramente sono stati connessi al terrorismo, ma sono stati la conseguenza di una maggiore attenzione al problema.
http://www.canberratimes.com.au/ Forse si può dire che aumentano sia gli arresti che i terroristi.

Parecchi musulmani disturbati dalla decisione dell’editore giapponese Daisan Shokan di pubblicare un volume con le vignette sul Profeta Maometto apparse su Charlie Hebdo hanno dimostrato davanti agli uffici della Casa Editrice a Tokio il 13 febbraio chiedendo l’immediata cessazione delle vendite.
http://www.asahi.com/ Il giornale non dice come la cosa sia finita.

Nel primo dei due grafici che si possono reperire ai link sottostanti viene riportata la situazione attuale (2014-2015) dei rifornimenti di gas russo all’Europa; nel secondo sono mostrate le variazioni previste dai russi per il 2018. Fondamentalmente, l’idea è di eliminare o ridurre il passaggio di gas attraverso l’Ukraina, incrementando i gasdotti meridionali verso la Turchia.
http://tass.ru/en/infographics/7269 ; http://tass.ru/en/infographics/7275 Nella rassegna stampa prevista per il 2019 vedremo come le previsioni si saranno realizzate.

Anche in India non mancano consigli dietetici sulla stampa. Secondo il “Times of India” per ridurre il rischio di disturbi gravi alla vista (come la maculopatia degenerativa, oggi molto più frequente di un tempo a causa fondamentalmente delle migliori possibilità di diagnosi) bisogna mangiare una carota al giorno, 100 grammi di spinaci, un’arancia, mirtilli e mandorle (almeno una manciata al mattino), pesce azzurro (almeno due volte alla settimana), carne rossa (anche qui almeno due volte a settimana, con una porzione di fagioli almeno una volta la settimana). http://timesofindia.indiatimes.com/life-style Non è un gran che, ma buon appetito.

Chi andrà in vacanza a Osaka quest’estate avrà molte agevolazioni. Il biglietto per molte manifestazioni (dal teatro di marionette tradizionali alla compagnia di comici Yoshimoto) sarà ridotto del 50% in base a un programma indicato come “Ticket to Enjoy Osaka to the Fullest”. Il programma ha a disposizione oltre 25 milioni di dollari e ha lo scopo di incoraggiare i consumi. Le riduzioni cominciano il prossimo estate e continueranno fino a gennaio 2016.
. http://ajw.asahi.com/ Non si ha notizia di analoghe riduzioni per l’Expo di Milano.

Apple ha un laboratorio segreto (anche se evidentemente non del tutto) per la creazione di un’auto elettrica. La notizia è apparsa sul WSJ la scorsa settimana ed è stata ripresa dal Times of India. Lo sviluppo di veicoli connessi a internet e con un gran numero di software ben oltre le usuali necessità per la navigazione viene considerata una delle aree più promettenti per lo sviluppo delle aziende tecnologiche.
http://timesofindia.indiatimes.com/ Non si sa se la FCA di Marchionne stia pensando a produrre computers automoventisi.

La crisi del debito di Porto Rico, un piccolo Stato non incorporato negli USA (con una situazione politico costituzionale piuttosto complessa: non è uno Stato degli USA, ma non è neanche uno stato indipendente) si trascina da almeno due anni e ha qualche analogia con quella del debito greco. Il fatto è che molti pensionati USA hanno acquistato nel passato bond locali che ora rischiano di non valere più nulla, il che ovviamente crea qualche preoccupazione in più a Washington.
Reuters.com I pensionati preoccupano tutti, meno che se stessi

Notizie brasiliane dal locale Istituto di Statistica (che si chiama IBGE). Le vendite di prodotti alimentari sono aumentate nel 2014 del 1,3% contro l’1,9 dell’anno prima; ciò sembra dipendere dalla riduzione delle entrate dei lavoratori, che sono aumentate dell’1,4% contro il 2.4% dell’anno prima. Inoltre l’inflazione è stata ufficialmente del 6,4%, ma l’incremento dei prezzi alimentari è stato del 7,1%. Le vendite di prodotti per uso personale o casalingo sono aumentate del 7,9%, quelle di prodotti farmaceutici e medicali in genere del 9%, quelle per la benzina e simili del 2,9%. I venditori di mobili e elettrodomestici hanno visto un aumento dello 0,6% delle vendite, contro un +5% dell’anno precedente; il settore automobilistico ha avuto una caduta del 9,4% contro un aumento dell’1,3% dell’anno prima.
http://en.mercopress.com/ Insomma, a anche ad andare in Brasile non ci si guadagna molto.

Dalla fine del 2013 la cooperazione militare tra Russia e Egitto è molto migliorata. Mosca ha offerto armi sofisticate, compresi elicotteri, jet MiG29, sistemi di difesa aerea e missili antitank Kornet. Durante la sua recente visita al Cairo Putin ha reso visibile il reciproco interesse ad una cooperazione più stretta regalando al generale Al-Sisi un fucile automatico. Un esperto del settore ha affermato che dei protocolli di mutua cooperazione furono firmati dalle due parti già quando Al-Sisi era solo Ministro della difesa, e che esiste un comitato congiunto per promuovere accordi bilaterali.
Tutto ciò stando bene attenti a non inimicarsi terze parti e in particolare gli Americani. Secondo la fonte, l’Egitto non sta meditando di cambiare la sua strategia sugli armamenti, ma piuttosto sta cercando una diversificazione degli stessi.
http://english.ahram.org.eg/News Chi regala un fucile forse si aspetta una beccaccia.

Un tucano in Costa Rica ha avuto l’impianto di un nuovo becco stampato al computer in 3D; il suo becco si era fratturato in un gruppo di uccelli. Non è il primo caso, dato che becchi “artificiali” sono stati già creati per un’aquila e un pinguino negli USA, ma si tratta del primo tucano a ricevere tale trattamento.
http://www.telegraph.co.uk/ http://www.iflscience.com/ La “gazzetta dei tucani” lo riferisce come un grande successo della scienza.

Questa settimana parte una spedizione composta da alcuni specialisti (un geologo, un botanico, un archeologo e un esperto di preistoria) che si tratterrà per sei settimane nella zona di Emi Koussi, un vulcano di oltre 3000 metri situato nel deserto del Sahara, nel Ciad, ai confini con la Libia nella zona sud delle montagne del Tibesti. La zona è molto interessante dal punto di vista scientifico (il capo, il dottor Kropelin di Gottinga ha affermato: “Abbiamo mandato una sonda a 500 milioni di chilometri dalla terra a prelevare campioni di una cometa, ma nessuno ha mai sondato quella grande montagna e i suoi segreti al centro del più notevole deserto della terra”), ma ci sono “rumors” sulla presenza in zona di campi di addestramento di terroristi dell’ISIS, al punto che il reclutamento degli scienziati non è stato facilissimo e fra essi non c’è nessun medico. Lo scopo della spedizione è di ottenere materiali risalenti al cosiddetto periodo interglaciale emiano, un periodo relativamente “umido” di circa 130 mila anni fa, quando il Sahara era o almeno poteva essere una fertile savana. I fossili eventualmente presenti potrebbero dare una idea del tipo di piante allora presenti nella zona.
Nature, 16 feb 2015 Il dr. Kropelin ha precisato di essersi sposato di recente di non andare in cerca di guai.

Una forte pressione ad opera di gruppi femminili, di associazioni di consumatori e politici spinge l’FDA (la Food and Drugs Administration, che sorveglia i farmaci negli USA) ad approvare una sosatnza che stimola il desiderio sessuale delle donne. Il farmaco è prodotto da una casa farmaceutica situata in Raleigh (USA, NC) ed è stato già due volte rigettato dall’FDA con varie considerazioni e viene proposto per quello che viene indicato come Hypoactive Sexual Desire Disorder (HSDD) nelle donne in età fertile. Drugs.com, 17 feb 2015 Ce n’è proprio bisogno ?

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: