CREDIT SUISSE. I CLIENTI AFRICANI VENGONO INVITATI A METTERE I LORO SOLDI ALTROVE. SONO UN RISCHIO REPUTAZIONALE. di Antonio de Martini

Se una decisione discriminatoria di questa portata che coinvolge un continente e gente di colore fosse stata presa a carico di un altro gruppo etnico o religioso – ad esempio armeni, mormoni o altri – il mondo bancario avrebbe tremato a causa dei latrati di una serie di purosangue della democrazia e opinion leaders di tutto il mondo sarebbero corsi in TV a offrire interviste e pareri.

Invece tutto si svolge nella discrezione più assoluta.
Il fatto è semplice: il Credit Suisse ritiene che la sua reputazione potrebbe soffrire dalla scoperta di qualche dittatore, o politico, africano suo cliente preso con le mani nel sacco.
Ricorderete che l’ex presidente nigeriano Sani Abacha e la famiglia hanno da parte un tesoretto di un centinaio di miliardi di dollari e ne ha offerti sei per transare. Il figlio dell’attuale presidente Goodluck Jonathan in occasione delle sue nozze ha regalato a tutti gli invitati come bomboniera un IPhone di oro massiccio.
L’ENI ha avuto sequestrati 190 milioni di dollari depositati a favore di un ex ministro del petrolio, guarda caso, nigeriano.
Detto fatto, i manager del Credit Suisse stanno invitando i clienti cittadini di paesi africani o residenti in Africa a trovare un’altra destinazione ai loro investimenti.

Sarà una manna per le banche o i paesi concorrenti.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: