CAUSA E AFFETTO, OVVERO CARITÀ PELUSO. DI AdM

Ovvero, il problema delle carceri affrontato anche per ridurre la disoccupazione.
Il Ministero di Grazia e Giustizia ha rinnovato alla Telecom il mandato a gestire il famoso braccialetto elettronico che dovrebbe costituire un sistema di controllo dei cittadini sottoposti a ” misure alternative”. Di questi braccialetti pochi sanno e nessuno li porta, ma il contratto è milionario.
Fastweb ha fatto ricorso contro questo ” rinnovo” semiautomatico che, a suo dire, richiederebbe – visto l’importo notevolissimo – una gara europea.
Praticamente in contemporanea il dottor Peluso, figlio della ministra di grazia e giustizia Giuseppina Cancellieri – al secolo nonna Pina – veniva assunto come direttore amministrativo e finanziario della Telecom.
Come noto, il dottor Peluso proviene dal gruppo Ligresti dal quale ha percepito alcuni milioni ( se non ricordo male, cinque) a titolo di buonuscita.
Dato che era disoccupato, l’intervento Telecom può definirsi provvidenziale. Per tutti.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • ...  On febbraio 4, 2014 at 7:39 pm

    L’ha ribloggato su Il Blog di giornalismo economico e finanziario.

  • lisetta.sperindei  On febbraio 5, 2014 at 12:43 am

    Ma c’è qualcuno pulito là dentro? Intendo dentro il Parlamento. 5 stelle a parte. Grazie al premio di maggioranza, se gli italiani non voteranno in massa il M5S di Grillo che non intende, giustamente, mischiarsi con nessuno degli artefici di questo sistema da rapina, i ladri continueranno a rubare indisturbati e noi ad essere sempre più schiavizzati. Non c’è male come prospettiva!

    • antoniochedice  On febbraio 5, 2014 at 10:45 am

      Se i cinque stelle avessero competenza e memoria, si ricorderebbero che la signora Boldrini sono stati loro a votarla per la presidenza della Camera.
      Non hanno mai detto che le revocavano la fiducia accordata.

  • Carlo Cadorna  On febbraio 5, 2014 at 5:26 am

    Il pesce puzza sempre dalla testa: bisogna tagliarla!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: