RAFAEL CORREA DOPO AVER OSPITATO ASSANGE A LONDRA, VUOLE SFRATTARE L’ORO DALLA BANCA D’INGHILTERRA E RIMPATRIARE L’ORO DELL’EQUADOR. di Antonio de Martini

Oggi, primo novembre, il sito “Metalli Milano” che si occupa delle attività di trading di metalli preziosi, ha informato che l’Equador ha deciso di rimpatriare il proprio oro depositato presso la Federal Reserve e/o la Bank of England.
Il sito precisa che trattandosi di 26,3 tonnellate del prezioso metallo, le banche depositarie non ne sono certo impensierite, ma la richiesta viene dopo quella della Banca Centrale del Venezuela e quella della Bundesbank e questo è un segnale di decrescente fiducia tra banche centrali.

Il Messico è sotto pressione , ma pur avendo specificato dove il proprio oro è depositato, non ha fatto altre dichiarazioni.
I mercati sono impensieriti non tanto dalla dimensione del trasferimento, quanto dalla dimostrazione di sfiducia .
Vero anche però che la mossa del Presidente equadoregno Rafael Vicente Correa Delgado, potrebbe essere stata anche influenzata da una motivazione elettorale, visto che la scadenza è imminente e gli USA non fanno mistero di aver deciso di trombarlo elettoralmente, dopo il fallimento del Colpo di Stato organizzato dalla polizia il 30 settembre 2010.

Cattolico, ex seminarista, allievo dei salesiani, Rafael Correa – noto in Europa per aver ospitato Assange nella ambasciata di Londra e negli USA per aver commentato una battuta del Presidente venezuelano Chavez che aveva definito Bush jr ” satana” , come ” iniqua per il Diavolo” – con una laurea alla Università di Lovanio ed un’altra – in economia – nella Università dell’Ilinois ( Urbana Champaign) , ha preso il dottorato con una tesi sul fallimento delle riforme strutturali attuate in America Latina , dimostrando- con un modello econometrico – tra l’altro che la liberalizzazione del mercato del lavoro, tanto caro al Nostro governo Monti, ha in realtà seriamente danneggiato la produttività della intera regione, sta rivoluzionando il suo paese anche grazie ad un prestito ottenuto dal Venezuela a metà degli interessi correnti sul mercato.

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • Anafesto  Il novembre 1, 2012 alle 7:17 pm

    L’Ecuador è stato certamente fortunato ad avere un presidente come Rafael Correa, ma credo sia la conferma dell’evoluzione del Sudamerica.
    Credo comunque che anche l’Italia possa aver risorse di questo tipo se riesce a isolate i quisling imposti dall’estero.
    Speriamo che al rinascimento dell’America Latina segua anche il rinascimento europeo, magari quando anche i non PIIGS si accorgeranno di essere nella stessa spirale perversa dei PIIGS.

  • VALGARGIONE  Il novembre 2, 2012 alle 2:10 pm

    mi chiedevi che cavolo vuol dire sto quisling, perchè non scrivono in italiano. e vedo:<> . perfetto. una parola esprime un concetto. Antonio sarebbe bello una volta fare una mappa dei quisling e dei lobbisti. insomma di coloro che hanno un incarico di stato, ma poco fanno per l’interesse nazionale.

    • antoniochedice  Il novembre 2, 2012 alle 2:51 pm

      Esiste l’agendina di Camera e Senato coi numeri di tutti, compresi i capi dipartimento dei ministeri. Se a questi aggiungi i lobbisti e le Banche coi loro capi, sei a posto. Devi solo trascrivere segnando trentacinque eccezioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: