Daily Archives: settembre 15, 2017

SI CERCA DI ROMPERE LA NASCENTE INTESA ITALO EGIZIANA

A Proposito di Governo italiano. Ci ha messo un anno a respingere le pretese della lobby israeliana del New York Times che pretendeva di congelare i rapporti tra italia e Egitto. Regeni faceva la spia per gli anglosassoni, lo piangano loro.

IL CORRIERE DELLA COLLERA

VERY BRITISH

Regeni, ventotto anni, dottorando. Ricercatore ed attivista.

Ma di chi parliamo? A 28 anni un ricercatore ha certamente già pubblicato qualcosa.
Nessuno ne parla o cita.
Un attivista opera per una entità politica ed è difficile che possa anche fare ricerca in contemporanea.
Non si pubblica il nome della organizzazione per cui ” svolgeva attività di ricerca in Egitto sugli attivisti del 2011″. Chi è ? 

View original post 411 altre parole

Annunci

LA GUERRA ALL’ ISIS SIRIANO NASCE DALLE UNIVERSITÀ . 200 DOCENTI FIRMANO UN APPELLO PER DARE LA CITTADINANZA DI ROMA A KHALED EL ASSAD ( sovrintendente di Palmyra)

Dal febbraio 2016 ad oggi, molta acqua è passata sotto i ponti, ma il Governo, Il Comune di Roma e ogni altra autorità intermedia non hanno trovato un minuto per rispondere o per realizzare un gesto a costo zero per ringraziare Khaled el Assad che ha sacrificato la sua vita per difendere le memorie di Roma sparse in Siria e più specificatamente a Palmira ( TADMOR). Poi se quando arrivano le elezioni li mandiamo a farsi fottere, non si meraviglino. A Palmira c’è una colonna onorifica a nome di un certo SOADOS “che fino ad oggi, solo tra i cittadini che sia stato giudicato degno dalla sua Patria”, per aver difesole carovane dai predoni. Erano altri tempi evidentemente.

IL CORRIERE DELLA COLLERA

ESCLUSIVO: IL COMUNICATO E LE FIRME GIA’ RACCOLTE CHE SARANNO PORTATE AL PREFETTO. 

 

 DUECENTO  OPERATORI UNIVERSITARI DI ARCHEOLOGIA, STORIA DELL’ARTE ED ORIENTALISTI DOCENTI UNIVERSITARI HANNO RACCOLTO LE LORO FIRME PER CONFERIRE LA CITTADINANZA DI ROMA A KHALED EL ASSAD, GIÀ SOVRINTENDENTE ALLE ANTICHITÀ DI PALMIRA (TADMOR) SACRIFICATOSI PER DIFENDERE IL PATRIMONIO CULTURALE CHE ROMA HA LASCIATO AL MONDO.

CHI E’ KHALED EL ASSAD: un uomo che dopo aver dedicato l’ intera vita alla conservazione del patrimonio archeologico della città di Palmira, in Siria, benché in pensione e debilitato dall’età, appreso dell’approssimarsi di una banda di predoni intenzionati a impadronirsi delle opere d’arte facilmente asportabili per metterle in vendita sui mercati occidentali,  con il solo aiuto di un familiare, nascose i reperti e mise in salvo la famiglia, restando al suo posto ad affrontare l’ira dei malfattori a testimonianza della impotenza della furia distruttrice di fronte alla serenità…

View original post 1.329 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: