Daily Archives: maggio 27, 2017

IL FASCINO DEL DIALOGO CON CADORNA HA CONTAGIATO MOLTI LETTORI. OPPURE E’ STATO L’ARGOMENTO RENZI. di Antonio de Martini

Il piano di Renzi era buono. Gli sono mancati gli attributi. Peccato ma di toscani con le palle ne ho conosciuti solo due: Pacciardi e Fanfani.

IL CORRIERE DELLA COLLERA

Il post depositato da Carlo Cadorna ha provocato un numero di commenti insolitamente numerosi benché ne abbia cancellato alcuni di ripetitori di commenti che pensano di monopolizzare la conversazione.

La maggior parte dei commenti ha una sua logica, ma ce ne sono alcuni che vanno commentati a parte a fini educativi

View original post 761 altre parole

Annunci

EMBARGO ALLA RUSSIA. A CHI NUOCE DI PIÙ? SI SALVA CHI AFFRONTA I NUOVI MERCATI ASIATICI.

L’EMBARGO ALLA RUSSIA DANNEGGIA L’ITALIA IN UN MOMENTO DI CRISI.BASTA, BASTA, BASTA!

IL CORRIERE DELLA COLLERA

Secondo l’ultimo rapporto dell’Istat sul commercio con paesi extra-Ue, ad aprile 2015 le vendite di prodotti italiani verso la Russia hanno registrato una flessione del 29,5%. Sul crollo dell’export del Made in Italy pesa soprattutto l’embargo imposto da Mosca ad agosto 2014 su alcune categorie di prodotti provenienti dall’Ue.

View original post 638 altre parole

GEOPOLITICA: COSA SERVE A UNA RES  PUBBLICA PER AVERE UN FUTURO  ?  PINO GERMINARIO INTERVISTA IN VIDEO MASSIMO MORIGI.

DOVE NON C’E’ PARTECIPAZIONE POPOLARE, C’E’ MORTE; MISERIA E GALOPPINI DI PARTITO. LA RISPOSTA E’ IL ” REPUBBLICANESIMO GEOPOLITICO”.

IL CORRIERE DELLA COLLERA

Una Geopolitica che non si appoggi su un popolo coeso non esiste. Un popolo dominato dalla propria elite non riesce ad interessarsi al futuro ed alle leggi naturali imposte dalla storia e dalla geografia, in una parola alla geopolitica. Senza geopolitica una nazione muore per mancanza di motivazione proprio come una fiera in gabbia non si riproduce e si lascia morire.

Un popolo – o un individuo – che si vede imporre delle scelte, anche giuste, non riesce ad appassionarsi . Se si sente sfruttato ( dominato) tende all’emigrazione. Si è calcolato che se emigra una percentuale attorno al 20% di una popolazione, il paese vive una dittatura. Anche se un singolo individuo emigra significa che si sente sfruttato e dominato. Questo è il solo metodo di misurazione trovato dagli scienziati sociali per misurare in maniera oggettiva lo sfruttamento.

Una Repubblica è vitale solo se è capace di coinvolgere i…

View original post 82 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: