UNA GIULIETTA MUSSULMANA DI GRANDE RANGO, UNA INGHILTERRA CHE VUOLE LIBERARSI DELL’ITALIA. UNA STORIA D’AMORE DI CENTO ANNI FA. GEOPOLITICA.

Interrompo per un momento l’annunziata sospensione per inviare ai lettori questa intervista che circola da oggi su you tube.

Si possono imparare concetti di geopolitica anche da una storia d’amore. Questa è la storia di come nacque la rivalità anglo-italiana, di come si sviluppò per anni e di come continua , al punto che i libri di storia attribuiscono la rivolta dell’Irak contro gli inglesi del 1941, ai tedeschi. L’Italia va ignorata a tutti i costi….

 

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • David  Il settembre 11, 2015 alle 11:55 pm

    in questo video non si sente l’ audio

    • antoniochedice  Il settembre 12, 2015 alle 5:10 am

      Ho provato e a me si sente. Non sono abbastanza tecnico per darti consigli. Mi informerò e te li mando.

  • abrahammoriah  Il settembre 12, 2015 alle 7:41 am

    12 settembre 2015 – Complimenti vivissimi, oltre che per la solita lectio magistralis di storia e geopolitica, anche per l’efficacia comunicativa. Massimo Morigi

  • Alberto  Il settembre 12, 2015 alle 9:35 am

    confermo evidenti e fastidiosi problemi nei canali audio del presente video .
    se ne sente solo uno.

    e grazie Antonio di questa narrazione molto coinvolgente che consente di inquadrare le radici dimenticate – ed ignorate dai più – della realtà di oggi nei rapporti tra quei paesi, la Gran Bretagna e noi.

    • antoniochedice  Il settembre 12, 2015 alle 10:16 am

      Confermo che l’ho messo su fb, wordpress e LinkedIn . Si sente bene su urti i canali. Oltre dieci persone hanno condiviso, segno evidente che hanno avuto una buona ricezione.

  • Marzio  Il settembre 13, 2015 alle 10:55 am

    Scusi la domanda, ma gli inglesi ci ignorano perché ci temono o c’è dell’altro?

    • antoniochedice  Il settembre 13, 2015 alle 9:55 pm

      Sono sempre riusciti a sconfiggerci psicologicamente prima di affrontarci sul terreno.
      Ci temono per la nostra posizione nel Mediterraneo. Se l ‘avessero loro dominerebbero mezza terra.

  • Marzio  Il settembre 14, 2015 alle 11:07 am

    Quando impareremo a sfruttare la nostra posizione strategica? che rabbia

    • antoniochedice  Il settembre 14, 2015 alle 11:34 am

      Bisogna cominciare con il ripristino della geografia come materia scolastica, continuare cambiando i libri di storia scritti da naufraghi del ’68 e delle Br, concludere col ripristino del servizio militare di leva e aspettare pazientemente che cresca la nuova generazione.
      Nel frattempo, se qualcuno togliesse di mezzo gli agenti dello straniero come, ad esempio, l’attuale capo dell’AIEA, renderebbe un servigio all’Italia.

  • antoniochedice  Il luglio 2, 2016 alle 11:38 am

    L’ha ribloggato su IL CORRIERE DELLA COLLERAe ha commentato:

    DEDICATA A CHI, COME SEVERGNINI, RIMPIANGE L’INGHILTERRA.

  • SC  Il luglio 2, 2016 alle 10:09 pm

    Non bisogna rimpiangere l’inghilterra: bisogna imitarla…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: