IL NEW YORK TIMES SI OCCUPA DELL’ITALIA . CITANDO MUSSOLINI E BERLUSCONI. ALL’AMERICANA.

Un amico, Alberto Ritteri,  ha trovato una chicca non so se politica o fantapolitica e me l’ ha spedita. La  offro a suo nome a tutti gli amici lettori lasciandogli  per intero la parola.

“scorrendo il The New York Times  (TNYT)  http://topics.nytimes.com/top/news/international/countriesandterritories/italy/index.html

compare sulla sinistra una breve descrizione riservata ai lettori del The New York Times.
 
vista??
 
ho trovato interessante riprodurla più sotto, così ci facciamo una idea di ciò che viene detto in sintesi agli americani del nostro paese.
(tradotta in italiano da google translator)
 
ho provato a verificare l’esistenza, sempre sul TNYT,  di simili “sintesi” per altri paesi come Francia, Spagna, Portogallo. ma per loro non c’è sul giornale l’equivalente riservato all’Italia.
 
strano???!!! ” Fin qui Ritteri.

Ecco la traduzione fornita da Google . L’errore più grosso è dal 1940 che avrebbe dovuto tradursi in ” dagli anni 40″

“L’Italia è una repubblica parlamentare unitaria in Europa meridionale, al confine con diversi paesi confinanti a nord e composto da tutta la penisola italiana a sud. 

Essa comprende le isole mediterranee di Sicilia e Sardegna, e comprende gli stati sovrani di San Marino e Città del Vaticano . 

Roma, la sua capitale, è stota il centro politico e religioso del mondo occidentale per secoli.

L’Italia è emersa da una dittatura fascista sotto Benito Mussolini per diventare una democrazia dopo la seconda guerra mondiale, poi contribuendo a fondare la NATO e l’Unione Europea. 

Dopo aver goduto di un boom economico prolungato a partire dal 1940, l’Italia ha poi sofferto la stagnazione economica e paralisi politica, così come illeciti nel governo caratterizzati dalle malefatte dell’ex primo ministro Silvio Berlusconi  . 

Matteo Renzi , che ha sostituito Enrico Letta come primo ministro nel 2014 , affronta la sfida di scuotere il paese dal suo malessere economico e sradicare la corruzione.

Per saperne di più su l’Italia. Scorrere in basso per vedere il nostro archivio di articoli e cronologia delle ultime notizie.

—————————————————————

NOTA : Credo che ogni commento sia superfluo, ma mi viene alla mente con insistenza  una associazione mentale : da una parte si vuole  forse varare – con una fretta ” strana”  se le elezioni andassero fatte nel 2018 come si continua ad affermare – la legge elettorale in Italia mentre in America ( sul NYT)  l’addebito di ogni causa di decadenza e corruzione  viene a posarsi sulle spalle del solo Silvio Berlusconi.

Il NYT spara su Berlusconi per il solito torpore intellettuale anglosassone a suo agio solo nei luoghi comuni o perché i sondaggi – quelli veri – fanno temere una cattiva performance per Renzi e per il PD?

Sono in arrivo le elezioni per ortodossia democratica o perché dovendo prendere decisioni gravi serve un governo col crisma elettorale e di rappresentanza effettiva visto che questo governo ne è privo come i due precedenti?
Ultimo cenno: come fonti da linkare vengono indicati il fact book della CIA e il link del Dipartimento di Stato USA.  Quando nessun giornalista è disposto a firmare un pezzo sull’Italia, vuol dire che c’era molta fretta e/o che la faccenda non è kosher. Godetevi l’originale nel link.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: