IL MALAWI DA L’ESEMPIO DI AUSTERITY AI NOSTRI POLITICI. LA PRESIDENTE VENDE IL JET DI STATO E VIAGGERÀ SU AEREI DI LINEA.

Joyce Banda, presidentessa del Malawi , uno degli stati africani più poveri, forse suggestionata dallo stile di Papa Francesco, ha messo in vendita il jet presidenziale acquistato per 22 milioni di dollari dal suo predecessore deceduto lo scorso anno, il Presidente Bindu wa Mutharika.

La signora Banda ha dichiarato che il ricavato verrà investito nell’acquisto sul mercato locale di mais e legumi, visto che ” il 10% della popolazione è al di sotto del limite di povertà persino per gli standards africani.

L’ex potenza coloniale, l’Inghilterra, quando l’ex presidente decise l’acquisto, sospese l’aiuto annuo di tre milioni di sterline che erogava dall’indipendenza ( 1964). La decisione presidenziale mira certamente a far ripristinare questa erogazione, ma esiste anche una motivazione di politica economica nascosta tra le pieghe della scelta di sapore demagogico.

L’acquisto ” sui mercati locali” , oltre a sostenere elettoralmente la signora, ha lo scopo di sostenere i prezzi interni – specie del mais – venduto a prezzi più elevati di quelli internazionali dopati dalle sovvenzioni all’agricoltura erogate dai governo USA ( il 50% in media) e dalla UE.

Come ho più volte scritto in questo blog, il regime assistenziale di cui godono gli agricoltori americani é alla base di quasi tutte le ” rivolte della fame” che dal 2005 in poi periodicamente colpiscono le metropoli africane in cui si arenano gli agricoltori scacciati dai loro campi dalla concorrenza USA sui prezzi delle derrate.
Proprio per queste ragioni, temo che l’Inghilterra non vorrà riprendere – o lesinerà – gli aiuti.

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • gicecca  On ottobre 6, 2013 at 6:42 am

    Ho letto che l’ex primo ministro inglese Tony Blair ha finalmente ottenuto, non so da chi, un aereo privato tipo Air Force One, con camera da letto e salone. Gli africani in genere e i siriani in particolare applaudono. Papa Francesco non si é ancora espresso sul tema particolare. GiC

    • antoniochedice  On ottobre 6, 2013 at 8:47 am

      Sia lui che Romano Prodi se lo possono permettere. Solo dal Kazakistan ricevono dieci milioni di euro ( o dollari) annui per fare i ” consulenti” .
      Di Blair sappiamo che li riceveva anche da Gheddafi.
      Mi piacerebbe sapere a quale titolo ricevono questi denari. Poi se li hanno guadagnati senza perdere in dignità, possono comprare quel che vogliono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: