CONOSCO UN CANDIDATO A SINDACO DI ROMA PER CUI METTEREI LA MANO SUL FUOCO. di Antonio de Martini

http://corrieredellacollera.com
La mia posizione sulle elezioni in generale è nota agli amici lettori.
Ho proposto alle scorse regionali siciliane di boicottarle per ottenere almeno un 52% di persone che desse un segnale di delegittimazione nei confronti della peggiore classe politica d’Europa.
A questo 52% di non votanti, miracolosamente coincidente con la mia richiesta, si è aggiunto il successo dei grillini che , mentre da un lato ha contribuito a potenziare l’effetto politico di ripulsa, dall’altro ha fatto da stampella a un candidato presidente regionale che passerà alla storia come esempio di caduta agli inferi.
Alle comunali di Roma che si terranno da domani, vorrei invece segnalare ai concittadini un candidato capace di stupirli.

Giovanni Palladino si è sposato con una russa ( nata in America e che gestisce una scuola modello per bambini a Grottaferrata) quando non era di moda, ha quattro figli di cui due vivono negli USA dove anche lui è di casa e uno lavora in Spagna nella ristorazione.

Si è sempre guadagnato da vivere col suo lavoro ed ha capacità amministrative e finanziarie non comuni, essendo stato direttore finanza di Confindustria e capo ufficio studi prima e Amministratore Delegato poi di Fideuram.
Lo conosco da oltre mezzo secolo. ( non chiedetemi da quanto oltre).

È l’unica persona al mondo sulla cui onestà e competenza professionale metterei la mano sul fuoco senza esitazione.

Giovanni si è candidato a Sindaco di Roma con la lista di un partito che ha fondato di recente chiamandolo POPOLARI LIBERI E FORTI, di chiara ispirazione Sturziana.
Non pensa di vincere, ma vuole approfittare della opportunità per diffondere i suoi ideali etico-politici e parlare di pensioni e previdenza di cui è molto esperto.

È figlio dell’economista Giuseppe che riuscì – pur non essendo fascista – a contrastare con successo e in silenzio le sanzioni decretate all’Italia per la guerra all’Etiopia e che Don Sturzo nominò suo esecutore testamentario.
Il Professor Palladino collaborò anche col settimanale ” NUOVA REPUBBLICA” pur non essendo certo di scuola repubblicana.

Giovanni Palladino ha scritto numerosi libri di economia specie in campo previdenziale avvertendo oltre quindici anni fa, del disastro che oggi è sotto gli occhi di tutti ( ” L’Economia senza etica è diseconomia” ” Le pensioni domani: si salvi chi può ” ed Rubettino; “ Non vivrai di solo INPS” ed Il Sole24Ore) .
Domani, uscirò dall’esilio personale che mi sono imposto ed andrò a dargli il mio voto, pur non essendo io di scuola Sturziana.

Molti di noi non sanno per chi votare perché non si fidano, per varie ragioni, dei candidati noti.
Chi voterà per Giovanni Palladino, avrà il sollievo politico di non doversene pentire e il piacere di poter dire un giorno, ” io l’ho votato”.

Ho fatto tecnicamente del mio meglio per creare un link con la sua intervista. Spero di esserci riuscito.

palladinosindacodiroma.it

I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • Armando Stavole  Il Maggio 25, 2013 alle 9:36 PM

    Ho indagato ed hai ragione, perche’ non lo hai fatto prima?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: