STALIN CHIEDEVA QUANTE DIVISIONI AVESSE IL PAPA. OBAMA VUOLE CONTARGLI I TERRORISTI. di Antonio de Martini

http://corrieredellacollera.com
Appena prima dello scoppio degli ordigni di Boston, il Washington Times faceva deflagrare una bomba dalle conseguenze politiche imprevedibili con toppa finale maldestra come ormai l’amministrazione Obama ci ha abituati a constatare.
Nel Veneto si dice ” Pejo el tacon del buso.”

Il Dipartimento della Difesa, si è visto rinfacciare un documento riservato, evidentemente non troppo, in cui i cattolici in quanto tali venivano presentati in una lista di organizzazioni estremiste, i cui adepti andrebbero sorvegliati perché potenzialmente nocivi per i militari USA.

Nella lista, i cattolici sono in buona compagnia assieme agli evangelisti ( setta protestante), Al Kaida , Hamas, il Klu Klux Klan, il gruppo terrorista Abu Sayaf ed altre dodici organizzazioni religiose e razziste.

Se consideriamo che in un censimento risalente al 2005, il 50% dei militari USA è risultato aderire a queste due religioni cristiane ( con forte prevalenza evangelica) ci si rende conto della ennesima frittata fatta da Barak Obama e dalla sua organizzazione di dilettanti allo sbaraglio, nel delicato settore del morale delle truppe, già devastato dal conflitto Afgano e dalla epidemia di suicidi in corso.

L’Arcidiocesi per i Servizi militari – equivalente al nostro ordinariato militare – ha preso posizione dichiarandosi ” sbalordita che i cattolici siano stati messi in una lista assieme a gruppi che sono per propria missione ed ammissione violenti e estremisti.”

Un cappellano a riposo, il colonnello Ron Crews direttore esecutivo della ” Chaplain Alliance for religious liberty“, è stato più pesante: ” uomini e donne che hanno fedelmente servito per secoli non avrebbero dovuto essere collegati in alcun modo con coloro che minacciano regolarmente la pace e la sicurezza degli Stati Uniti.
È disonorevole per qualsiasi ente militare consentire una caratterizzazione malata di questo genere”.

Il Pentagono è corso tardivamente ai ripari, ordinando l’eliminazione del documento ed ha prodotto una giustificazione peggiore della colpa dicendo che il documento non era stato approvato da nessun anello della catena di comando. a conclusione della gaffe, ha infine dichiarato che l’estensore della presentazione si era documentato su internet.

Per metterci una pezza, i militari hanno annunziato di aver decorato con la medaglia d’onore del Congresso, il cappellano cattolico Emil Kapuan, per l’eroismo dimostrato durante la prigionia subita nella guerra di …Corea ( 1951).
Dedico questa notizia a quanti tra i lettori hanno considerato eccessiva la mia tesi circa una guerra in atto tra protestanti e cattolici.
Prima o poi bisognerà identificare i seminatori di zizania.

I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • gicecca  Il aprile 17, 2013 alle 6:01 pm

    Obama ha la sua pace, quella per cui ha ricevuto il Nobel. Gliela lascio volentieri, anche eterna. GiC

  • Anafesto  Il aprile 17, 2013 alle 11:33 pm

    “Pezo el tacon del sbrego” … credo sia più veneziano questo detto.
    Tacciare di organizzazione di dilettanti allo sbaraglio quella di Obama credo si possa peccare di buonismo, comunque la linea è quella del predecessore; non per nulla ha rimediato l’appellativo di Barak O’Bush.
    Si potrebbe comunque consigliare a Obama di includere nella lista degli estremisti e fondamentalisti praticamente tutti i seguaci delle religioni monoteistiche con particolare enfasi alle varie sette (puritani, sionisti, salafiti, tanto per citarne alcune), praticamente quasi la metà degli abitanti del pianeta, poi, con un po’ di sforzo, si potrebbero includere tutti gli altri (agnostici e atei compresi), l’un contro l’altro armati per poi rimanere sgomenti per fatti come quelli di Boston!

    • antoniochedice  Il aprile 18, 2013 alle 4:32 am

      Si può essere professionali a prescindere dalla bontà fini che ci animano.

  • Orazio  Il aprile 17, 2013 alle 11:46 pm

    I Cattolici, forse no, ovvero i sempliciotti, ma quelli più in alto…

  • antoniochedice  Il settembre 26, 2014 alle 5:02 am

    L’ha ribloggato su IL CORRIERE DELLA COLLERAe ha commentato:

    QUANTI TERRORISTI HA IL PAPA?

  • luigiza  Il settembre 26, 2014 alle 6:06 am

    I cattolici son ben peggiori dei terroristi perchèi risultati devastanti della la loro azione/propaganda compaiono quando é troppo tardi per porvi rimedio.
    Terroristi e cattolici perseguono entrambi la realizzazione di Utopia ma mentre i primi sono riconoscibili da subito ed agiscono sul terreno e con violenza e quindi sono facilmente identificabili, i secondi agiscono sulle coscienze ed una volta devastatele hanno devastato anche la società che a quel punto collassa.

    Quindi il Dipartimento della Difesa USA ha perfettamente ragione nel vedere nei cattolici un pericolo per lo Stato.

    • antoniochedice  Il settembre 26, 2014 alle 6:07 am

      Non per lo stato – legga bene – per i militari

    • luigiza  Il settembre 26, 2014 alle 6:10 am

      Come l’aveva capito, ma solo dopo 60 anni, Nerone.
      Ma era ormai tardi per salvare l’Impero, la lebbra era penetrata al suo interno e non servì neppire allearsi un paio di secoli dopo con la lebbra per salvarlo.

  • piero laporta  Il settembre 26, 2014 alle 7:05 am

    la guerra dei protestanti ai cattolici è incessante

    • antoniochedice  Il settembre 26, 2014 alle 8:19 am

      Allora parlane sul tuo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: