CAPITA A PROPOSITO DI ELETTRONICA: UNA BELLA SCOPERTA IN AUSTRALIA E UNA TRUFFA ELETTRONICA IN ISRAELE.

In elettronica esiste la cosiddetta legge – non scritta – di Moore che dice che ogni due anni, si riesce a mettere nello stesso spazio il doppio dei transistors.
Pare che continui,

Perché tre università australiane sono riuscite a produrre un filo alto un atomo e largo quattro.
Due università’ ( Purdue e Melbourne) le ricordo.
Il procedimento e’ consistito nel fare – con un microscopio elettronico- una microstriscia su un pezzo di silicio e inserirvi atomi fosforescenti, se ho ben capito.
La corrente e’ passata senza i problemi che si erano constatati in altre occasioni.
Pare che questo apra la porta alla ricerca per creare dei ” quantum computer”.

In Israele, invece un hacker dichiaratosi saudita, oxOmar, ha reso pubblici i dati di quindicimila carte di credito israeliane il primo giorno e di undicimila oggi. Minaccia di pubblicarne un milione.
Pare che abbia attinto dal data base di un centro sportivo di vendita di biglietti per eventi naturalmente poco protetto.
L’evento ha dato la stura a una serie di dichiarazioni bellicose anche se pochi credono all’hacker saudita e ad un convegno sul problema, dove, scommetterei, si venderanno un sacco di sistemi di protezione.

I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • gicecca  Il gennaio 8, 2012 alle 5:25 pm

    ricordo solo che per i loro studi sul grafene, un materiale costituito da uno strato monoatomico di atomi di Carbonio, due fisici, Geim e Novosolow hanno avuto il Premio Nobel er la fisica nel 2010. GiC

  • abrahammoriah  Il dicembre 20, 2014 alle 8:33 am

    20 dicembre 2014

    Con l’attuale tecnologia al silicio, la legge di Moore sta raschiando il fondo del barile (in altre parole, questa tecnologia è oggi matura e non è più grado di raddoppiare ogni 18 mesi le sue prestazioni). Questo rischia di mettere in ginocchio l’industria informatica la cui crescita esponenziale era dovuta proprio al fatto che ogni due anni si dovevano acquistare nuove macchine perché le vecchie soffrivano di una rapidissima obsolescenza. IL computer quantico – ma non solo, ci sono allo studio anche altri tipi di computer – introducendo una tecnologia del tutto nuova è la risposta strategica di questa industria per continuare la sua crescita esponenziale. Ma la storia non finisce qui. IL computer quantico è un computer totalmente diverso da quello tradizionale e le sue capacità computazionali, qualora questa tecnologia sia saldamente padroneggiata (a rigore esistono già computer quantici ma la loro capacità computazionale è ridicola rispetto alle potenzialità) sono miliardi di miliardi di volte maggiori rispetto ai più potenti computer odierni (anzi, più realisticamente, si suppone che non sia neppure possibile porre un limite definito a questa superiorità nelle prestazioni). Rivoluzionarie prospettive quindi per la geopolitica e per la distribuzione del potere a livello globale. E, va da sé, altrettanto assoluta necessità di rivedere tutte le nostre ‘categorie del politico’ (il repubblicanesimo geopolitico, oltre che su una riflessione teorica di stampo politologico e filosofico-politica è anche incardinato sulla problematiche delle sconvolgenti tecnologie che stanno per affacciarsi e su come chi ambisca a farsi ‘agente strategico alternativo’ – o, per esprimerci in termini gramsciani ‘nuovo Principe’-, nell’attuale epoca multipolare e globalizzata debba ragionare e muoversi in questo scenario di epocali e totalmente rivoluzionarie nuove tecnologie) che, nate nel XVIII secolo all’epoca dell’Illuminismo e della prima rivoluzione industriale, con il secondo dopoguerra hanno subito il loro ultimo processo di sclerotizzazione.

    Massimo Morigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: