IL CORRIERE DELLA COLLERA N 6: BLAIR HA PUBBLICATO LE SUE MEMORIE

BLAIR HA PUBBLICATO LE SUE MEMORIE il presidente del consiglio Berlusconi è citato quattro volte.

Le prime due per la solidarietà ricevuta dopo l’11 settembre 2001.

La terza – citato assieme a G Bush Jr – per essere stati i soli due ( inesperti) capi di governo che hanno usato il termine “Crociata” a proposito degli attentati, creando un problema con gli alleati arabi.

La quarta volta, B. viene citato per l’appoggio dato a Londra per le Olimpiadi.

In dieci anni,pochino vero?

Tra i poteri del Presidente della Repubblica, non c’è quello dello sfottò, ma sembra essere il più gradito ai giornalisti. Già sentono avvicinarsi il Cossiga due ( ultimo biennio) e sognano tirature in aumento. Oltretutto i napoletani sono tradizionalmente arguti.

Strano fenomeno: gli italiani per mostrare indipendenza e  coraggio, aspettano di avere un piede nella fossa.

L’aveva intuito  Longanesi quando scrisse “ Ci salveranno le vecchie zie”?

Ricominciano i negoziati di pace in M.O. Non si può dire che gli USA non imparino dall’ esperienza: dopo una mezza dozzina di presidenti USA e segretari generali dell’ONU bruciati nel tentativo di giocare ai mediatori, questa volta annunziano che i negoziati dureranno un anno ( venticinque comode rate da quindici giorni). Tra un anno, pensano, nessuno se ne ricorderà più. Il primo errore è la scelta della data di inizio. Così impostata si hanno due Ramadan ( mese di digiuno e  susseguente innervosimento che adesso scade la prossima settimana). Il secondo errore è che  la moratoria di un anno nella costruzione di nuovi insediamenti israeliani, scade il 26 settembre. Se gli insediamenti riprendono, Abu Abbas smette di negoziare, se la moratoria viene prolungata, Netaniahu smette di governare dopo un minuto.

E non chiamatemi cinico se penso che questo primo inciampo sarà fatale al negoziato. Sono ottimista.

Infatti gli amici  asiatici degli USA in genere finiscono ammazzati, o, peggio, aprono un supermercato in California: La famiglia Diem sterminata ( remember Vietnam?), Cao Ky ( supermercato…in California), Il re Abdallah di Giordania ( ucciso in moschea), il turco Menderes ( impiccato); Lo Scià di Persia ( un tumore gli ha risparmiato il supermarket); i capi Kurdi che insorsero contro Saddam: sterminati; Lo stesso Saddam è indubbio che fosse un amico degli USA. I presidenti libanesi Bechir Gemayel (saltato in aria), Il presidente Muawwad ( yacht saltato in aria),  Il presidente del consiglio Hariri ( saltato), Il presidente egiziano Sadat ( raffica durante sflilata). Il Pakistano Musharraf è indeciso su che fine fare, mentre Hamid Karzai, pare che stia pensando di riaprire a Washigton  il ristorante che aveva col fratello. Si accettano scommesse sulla durata di Abu Abbas e sul tipo di attentato.

Io scommetto che verrà fatto fuori nell’intimità. Da un parente. Se firma.

“Manca una seria politica Industriale in Italia” questa è la dichiarazione odierna del Presidente Napolitano. Non si capisce si  tratti di una dichiarazione seria o se sia da ascrivere al più recente repertorio.

Presidente: non l’abbiamo mai avuta.

Antonio de Martini

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: