MEDECINS SANS FRONTIERES: METÀ DEI COMBATTENTI IN SIRIA NON È SIRIANO, MA FRANCESE O INGLESE.

SE A SETTEMBRE 2012 LO SAPEVO IO, COME MAI I SERVIZI SEGRETI OCCIDENTALI LO HANNO SCOPERTO ADESSO.?

IL CORRIERE DELLA COLLERA

Jacques Bérès, medico, cofondatore di “médecins sans frontières “, 71 anni, tornando in Francia dopo un turno di due settimane a Aleppo in un Ospedale allestito dai ribelli ha rilasciato una intervista alla Reuters, ripresa da ” Le Figaro” destinata a fare rumore.
La sostanza dell’intervista è presto detta: mentre nei turni precedenti , a Homs , il grosso dei feriti erano civili, adesso la totalità è composta da combattenti e fin qui non ci sarebbe nulla di strano, anzi.

View original post 106 altre parole

Annunci
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • maria grazia miccheli  On ottobre 6, 2014 at 3:52 pm

    siamo in guerra e il livello di pericolo aumenta di minuto in minuto, possibile che se ne accorgano solo persone e che il governo non adotti misure di deterrenza nei confronti degli islamici regolari e soprattutto di quelli non identificati allo sbarco sul suolo italiano dove circolano liberamente?
    maria grazia miccheli

    • antoniochedice  On ottobre 6, 2014 at 3:54 pm

      Stia tranquilla, i profughi che arrivano non hanno a che vedere coi terroristi, come gli emigrati italiani negli USA non avevano a che vedere col fascismo.

  • maria grazia miccheli  On ottobre 6, 2014 at 4:01 pm

    allora è chiaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: