ALGERIA: DOPO UNA SANGUINOSA GUERRA CIVILE SI RICOMINCIA? 

Il colonello Mokhtar Zeroual  della Gendarmeria di Algeri ha comunicato di aver arrestato due trafficanti di armi americane, uno a Algeri e l’altro in una wilaya di cui ha taciuto il nome per non compromettere le indagini. Le armi ( in tutto tredici con ampio munizionamento) sono risultate provenienti dalla Turchia.

Le indagini proseguono ma il segnale è pessimo, specie se abbinato alla sostituzione del generale Mediane, nom de guerre ” Toufik”, per un quarto di secolo capo dei servizi segreti e che la scorsa settimana ha rotto la tradizione del silenzio con una lettera aperta che criticava apertamente il governo per la gestione della sua successione.

Advertisements
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • pier giorgio leone  On dicembre 12, 2015 at 2:47 am

    Lo scrivevo già tre anni orsono ad un amico che lavorava nel settore petrolifero algerino lui mi rispose”il governo vigila,distribuisce soldi a pioggia e nella popolazione sono ancora vivi i ricordi orribili degli anni 90,i jihadisti sono un pugno di uomini arroccati sulle montagne”Tre mesi dopo vi fu l’attacco di Amenas……………

    • antoniochedice  On dicembre 12, 2015 at 5:24 am

      Che veniva dall’esterno……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: