ALGERIA: DOPO UNA SANGUINOSA GUERRA CIVILE SI RICOMINCIA? 

Il colonello Mokhtar Zeroual  della Gendarmeria di Algeri ha comunicato di aver arrestato due trafficanti di armi americane, uno a Algeri e l’altro in una wilaya di cui ha taciuto il nome per non compromettere le indagini. Le armi ( in tutto tredici con ampio munizionamento) sono risultate provenienti dalla Turchia.

Le indagini proseguono ma il segnale è pessimo, specie se abbinato alla sostituzione del generale Mediane, nom de guerre ” Toufik”, per un quarto di secolo capo dei servizi segreti e che la scorsa settimana ha rotto la tradizione del silenzio con una lettera aperta che criticava apertamente il governo per la gestione della sua successione.

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • pier giorgio leone  Il dicembre 12, 2015 alle 2:47 am

    Lo scrivevo già tre anni orsono ad un amico che lavorava nel settore petrolifero algerino lui mi rispose”il governo vigila,distribuisce soldi a pioggia e nella popolazione sono ancora vivi i ricordi orribili degli anni 90,i jihadisti sono un pugno di uomini arroccati sulle montagne”Tre mesi dopo vi fu l’attacco di Amenas……………

    • antoniochedice  Il dicembre 12, 2015 alle 5:24 am

      Che veniva dall’esterno……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: