DUE SOCIETA’ ITALIANE CAMBIANO BANDIERA. SENZA TROPPI RIMPIANTI. di Antonio de Martini

A settembre Alitalia si integrerà con KLM-Air France e, novità , con Ettihad la linea aerea degli Emirati arabi Uniti che metterà i fondi necessari al matrimonio.

Finisce così , ingloriosamente, la storia di una società iniziata con i migliori auspici sotto la guida dell’Ing. Velani e distrutta da una serie di cretini, iniziata col ragionier Cesare Romiti che fronteggiò in maniera errata il sindacato, provocandone il potenziamento, continuata con una serie di amministratori maneggioni e disonesti che per fortuna sono stati chiamati dal magistrato a rispondere del loro operato.
La strategia della ripresa è quella che la linea aerea nazionale ha sempre rifiutato per inseguire le tratte transatlantiche : creare una ” linea di forza ” che porti il medio e vicino oriente in Europa e di li nel resto del mondo. Solo che la sede dell’ ” Hub” sarà Parigi e non Roma.
Alitalia con le sue disastrose relazioni industriali, la mancanza di una strategia che non consistesse nel corrompere a suon di biglietti gratuiti i Parlamentari per ottenere aumenti e Monopoli di rotte, merita ampiamente la sua fine e nessuno dei suoi clienti la rimpiangerà.
Gli equipaggi troveranno impiego altrove e i Parlamentari passeranno al treno.
Il pianto lo faranno i fornitori.
La seconda dipartita è di minore portata e notorietà , ma coinvolge delicati aspetti della Difesa italiana.
La società di informatica “Engeneering” passa dalle mani dei due fondatori a quelle della Banca d’affari JP Morgan.
Seimila dipendenti, perennemente in ristrutturazione, quotata in borsa durante il periodo che ha preceduto la bolla Internet, poca o nessuna capacita di innovazione e numerosi contratti ” bovini” ottenuti dal Ministero della Difesa, grazie ad una accorta politica di assunzioni di figli di amici fatta da uno dei due fondatori, ex allievo della Nunziatella, la scuola militare di Napoli da cui esce buona parte dei quadri delle Forze Armate.
Resta il mistero del perché dell’investimento americano, visto che l’azienda ha vissuto momenti migliori.
Forse potrebbe trattarsi di un favore a contropartita e beneficiari sconosciuti.
A meno che alla JP. Morgan non interessino i contenuti della immissione dati che la Difesa ha commissionato a elementi fiduciari e che adesso cadono in mani straniere.

Annunci
I trackback sono chiusi, ma puoi postare un commento.

Commenti

  • gicecca  Il luglio 4, 2012 alle 6:01 am

    Anche dalla Nunziatella, allora …. GiC

    • antoniochedice  Il luglio 4, 2012 alle 7:01 am

      Si, ma non ha intrapreso la carriera delle armi.

  • Gonzalo  Il luglio 4, 2012 alle 7:55 am

    La Nunziatella fu una grande scuola finchè era sotto i Borboni

    • antoniochedice  Il luglio 4, 2012 alle 8:17 am

      Mancava questa !

  • Roberto  Il luglio 4, 2012 alle 8:59 am

    Non dei Borboni. Dei Templari! Mamma mia che caldo….

    • Gonzalo  Il luglio 4, 2012 alle 11:57 am

      Fu pensata da Carlo di Borbone nel ‘700 ed è la 3° al mondo per antichità.
      Ha qualcosa contro i Borbone?

  • Roberto  Il luglio 5, 2012 alle 9:21 am

    Personalmente ho qualcosa contro tutti i monarchi, despoti, dittatori e compagnia cantante. Borboni compresi.

  • Gonzalo  Il luglio 5, 2012 alle 12:45 pm

    Insomma lei c’è l’ha con tutti

    • antoniochedice  Il luglio 5, 2012 alle 12:57 pm

      Ma che dici? Ti sopporto da una vita e non ce l’ho con te….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: