EQUITALIA 426.OOO CASE PIGNORATE IN TRE ANNI.

CATASTROFE EQUITALIA, UNO TSUNAMI SULLE FAMIGLIE:
426.000 CASE PIGNORATE IN 3 ANNI… IN TV VE LO HANNO DETTO?

La riscossione privatistica di tasse e multe si rivela sempre più un vaso di Pandora di prepotenze e vessazioni contro le famiglie italiane. Molto poco legata alla lotta all’evasione fiscale (per la quale non ha veri poteri ispettivi), moltissimo invece all’applicazione di tassi di interesse pazzeschi che portano alle stelle anche la multa più insignificante.
E’ così che Equitalia, società di capitale pubblico (proprietà del tesoro e dell’Inps) ma che si muove con modalità private, compreso l’incredibile aggio del 9% sulle cifre raccolte, sta raggiungendo dei record poco lusinghieri in questa fase di crisi.
A partire dalla riscossione di multe salite grazie agli interessi fino a 4 miliardi di euro (140 euro a testa per le famiglie italiane in un anno!) fino al dato più incredibile che è appena emerso:
sono 426mila le case pignorate da Equitalia in tre anni! Col record di 181307 iscrizioni ipotecarie nel 2009…!!

Un massacro sociale che non tocca la grande rendita o i veri evasori ma ceti già in grande sofferenza per la crisi

fonte: http://odiolacasta.blogspot.it/2012/10/catastrofe-equitalia-426mila-case.html – Tratto da: nocensura.com

Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • Anafesto  On ottobre 31, 2012 at 6:33 pm

    io ritengo che un’entità operante come Equitalia sia la evidente espressione di uno stato basato sul sopruso, sull’usura e sul malaffare …. una riedizione dei tanto dileggiati regimi di Videla e Pinochet alla matriciana ….

    • antoniochedice  On ottobre 31, 2012 at 6:49 pm

      Pinochet sequestrava persone…

      • Anafesto  On novembre 1, 2012 at 5:12 pm

        Lo stato italiano no?
        Come definire i fatti di Genova 2001 e i Rasman, Uva, Cucchi, Aldovandi, Abu Omar …???
        Ma ce ne sono molti altri, magari coperti dalle istituzioni … Melania Rea per fare un nome; sarebbe da approfondire quanto denunciato dal magistrato Paolo Ferraro …

  • Frank  On ottobre 31, 2012 at 7:09 pm

    Sequestrare vite non fa molta differenza. Mettere in mezzo a una strada la gente, senza controllo alcuno, può portare a suicidi etc etc etc
    Basta solo vedere esempio Fiat. 19 reintegrati e 19 estromessi per ritorsione.
    Che questo sia uno stato che fa del sopruso il suo modus operandi ormai non lo nega più quasi nessuno. E ricordiamoci gli autovelox truccati dai comuni in bolletta etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc etc
    Condivido videla e pinocchietto all’arrabbiata, altro che amatriciana :)

  • imbuteria  On ottobre 31, 2012 at 9:31 pm

    Reblogged this on Imbuteria's Blog.

  • abrahammoriah  On novembre 2, 2012 at 7:01 pm

    Detto molto semplicemente, l’Italia non è più una democrazia, a meno che per democrazia si intenda mera possibilità di periodiche consultazioni elettorali anche se queste non hanno alcun rapporto con la distribuzione e creazione del potere reale (i.e. senza che queste porgano un argine alla spoliazione politica e materiale del popolo).

    Massimo Morigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 579 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: