IL PAESE CHE INSEGNA LA DEMOCRAZIA AL MONDO, MOSTRA ANCHE LE SUE MELE MARCE. IN ITALIA INVECE NON SI È MAI ACCERTATO UN BROGLIO ELETTORALE. STRANO VERO?

com/2012/10/video-captures-dem-campaign-chief-plotting-vote-fraud/

Eccovi un altro video da clikkare di un giornalista americano che approccia con telecamera nascosta l’organizzatore di una campagna elettorale del partito democratico e lo induce a fare progetti di brogli elettorali per la campagna in corso in Virginia.
Dopo la diffusione del video in Internet, il soggetto si è immediatamente dimesso.

In Italia, ora ricordo, un broglio fu accertato dalla magistratura. Uno solo.

Anno 1967, Università di Roma. Tutti i partiti politici, dal PCI all’ MSI – meglio, le loro espressioni studentesche – si coalizzarono contro un gruppo di ” nuovi venuti” che minacciavano di affermarsi.

Dopo uno scontro durissimo sia fisico che politico, intervenne la magistratura , trascinata per i capelli, appurando che il broglio consisteva nella SOSTITUZIONE , NOTTETEMPO, DELLE URNE AL COMPLETO entro le quali, ogni gruppo politico aveva inserito la propria quota schede falsificando anche le preferenze interne.

A causa dei disordini connessi agli eventi, il ministro dell’interno Paolo Emilio Taviani raccontò una incredibile serie di balle in Parlamento e fu sbugiardato dal solito Randolfo Pacciardi.
La magistratura condannò l’intera Giunta Elezioni nella indifferenza generale, a una pena ridicola.
Il solo Eugenio Scalfari sull’Espresso ne prese atto parlando di ” burocrati della gioventù” , in un trafiletto di cinque righe.

Da allora l’Italia, è ormai noto, è stata per tutto il mondo maestra di democrazia e ci sono tanti giovani italiani – delle stese scuole politiche – che vanno all’estero ( Albania, Balcani, Nord Africa) a insegnare la democrazia, le pratiche elettorali e via cantilenando.

I membri della Giunta Elezioni, dopo la condanna, tornarono sulla retta via, tanto è vero che a quarantacinque anni dal fattaccio, il membro democristiano della medesima, Massimo Palombi, è tuttora stimato membro del Senato della Repubblica per conto della UDC.
E poi dicono che la gente non è capace di redimersi….

Solo io , incapace di apprezzare la democrazia e 45 anni di inappuntabile etica elettorale al giusto modo, conservo l’elenco dei reprobi , la sentenza e il relativo reportage.
Lo rileggo ogni tanto, per vaccinarmi contro la tentazione di andare a votare per questi ladri di Pisa e ricordare che c’è sempre una notte nelle elezioni di questa partitocrazia catarrosa che ci sgoverna.
Forza Batman!

About these ads
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 559 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: