MENTRE L’INGHILTERRA DECADE PER GLI SCANDALI CHE HANNO INVESTITO TUTTE LE SUE PRINCIPALI ISTITUZIONI ( City, Parlamento, , Polizia e Stampa) LADY ASHTON SI SLARGA

Consapevole che non si può fare la guerra in nome dei diritti umani e non avere un rappresentante della materia, la Unione Europea ha stabilito di creare un’altra posizione nella galassia degli eurocrati: il rappresentante speciale per i diritti umani.

Riflettendo la diminuita influenza degli stati nazionali rispetto alla nomenclatura di Bruxelles, la nomina avverrà non più in sede di consiglio dei ministri degli esteri , come avvenne perla rappresentante per la politica estera Lady Ashton, bensì verrà affidata a Lady Ashton stessa.
Forse c’è una inconscia convinzione che si tratterà di una funzione più dedicata all’estero che all’interno della Unione Europea.
Pare che i diritti umani all’interno della UE ( ad esempio i Rom o gli eccesi di carcerazioni preventive o le extra ordinari renditions) non esistano.
L’interesse selettivo della signora si è rivolto in un primo tempo verso l’ex vicepresidente del Parlamento europeo Stavros Lambrinidis, Ma negli ultimi tempi sembra dirigersi verso la ministra degli affari europei del governo finlandese Astrid Thors, con la quale è notoriamente in buoni rapporti.
Notevole la capacità dei singoli inglesi di mantenere e allargare le loro posizioni di potere all’interno delle istituzioni internazionali, mentre il loro paese è coinvolto in una serie di scandali e il suo governo si oppone a qualsiasi aumento di spese.
L’Italia, con una metà degli scandali inglesi è invece fuori gioco per tutte le nomine.
Le qualità messe in mostra dai nostri ultimi invii a Bruxelles (Bini Smaghi, Frattini e Tajani) scoraggiano qualsiasi ipotesi di nuove candidature ” europee ” per italiani .

About these ads
Trackbacks are closed, but you can post a comment.

Commenti

  • Enrico Galoppini  On ottobre 22, 2012 at 10:27 am

    Ammesso che a questi “diritti umani” corrisponda qualcosa di concreto e di veramente universale, e ammesso anche che non si tratti di uno strumento ideologico occidentale (soft power), hanno poco da insegnare gli inglesi in materia di “diritti umani”. Vogliamo parlare dell’Irlanda del Nord? Cito volutamente questo caso, perché sarebbe troppo facile tirare in ballo l’Iraq, o altri tristi precedenti, quali la totale rovina dell’India operata due secoli or sono o le Guerre dell’oppio, autentico caso da manuale di devastazione di una nazione con la scusa dei “diritti umani” (ante litteram). Potrebbero infatti dire che all’epoca non erano ancora stati scoperti i “diritti umani”… Le sei contee del nord Irlanda sono il caso più smaccato di occupazione militare in Europa, ed ovviamente non se ne parla, poiché dell’Inghilterra si deve solo parlare in termini tra l’elogiativo e il curioso, con sprazzi di umorismo alla Sandro Paternostro (suo degno epigono è Caprarica).

    • antoniochedice  On ottobre 22, 2012 at 11:43 am

      Mi complimento per la sua capacità di cambiare argomento rispetto a quello impostato dal blog. D’ora in poi la invito a restare in tema. Il tema era, se non lo avesse capito, che un tempo erano gli stati nazionali a scegliere i grandi burocrati, adesso si cooptano tra loro. Il secondo tema era che gli italiani sono tanto di basso livello che nessuno li candida più e gli si preferiscono i greci.
      D’ora in poi, se non sta al tema impostato, la cancello visto che l’ho avvertita già in privato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 517 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: