Il prezzo della Benzina sale, ma nessuno fa inchieste: non è nipote di Mubarak

tutti i TG della sera hanno “aperto” con la notizia dell’aumento del prezzo della benzina.  C’è al ministero dello sviluppo economico un signore che si fa chiamare Mr Prezzi, ma pare che non sia competente in materia, visto che non se ne occupa.

Ci sarebbe anche la Unione Europea  che di recente ha prodotto il mansionario della pizza napoletana. C’è poi l’Antitrust che dovrebbe  sentirsi in dovere di indagare.

Nessuno lo fa , forse perché non conosce il costo della benzina, visto che non la paga di tasca sua: hanno tuti l’autista e il rabbocco assicurato al mattino.

Eppure esiste una legge “strategica” che stabilisce delle scorte obbligatorie  di carbolubrificanti  che ogni paese deve avere a disposizione in caso di crisi o di guerra: sessanta giorni di consumo, a meno che non ci sia stata una legge ad personam di qualcuno che l’abbia abolita alla chetichella.

Se ne deduce che  le compagnie petrolifere dovrebbero risentire dell’aumento del prezzo  del petrolio solo dopo sessanta giorni, visto che hanno una scorta obbligatoria d che possono smaltire prima di subire gli effetti di una crisi che  – ripetiamo – per ora non c’è.

Mi sbaglierò, ma di blocco delle erogazioni petrolifere dalla Libia si parla da sessanta ore, non giorni. In tutto il resto dell’Africa, non c’è ombra di restrizioni alla produzione.  L’OPEC si è dichiarata in grado di supplire ad eventuali “defaillances” della  Libia in tema di rifornimenti.

Possibile che  tra tutti gl ottomila e dispari i giudici  italiani non ce ne sia uno  in grado di pensare con la sua testa?

About these ads
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 519 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: